Martedì, 9 Marzo 2021

Francesco Traiano: morto il barista di 38 anni rimasto ferito durante una rapina

L'uomo si è spento nel reparto di Rianimazione del Policlinico Riuniti di Foggia. Lo scorso 17 settembre era stato ridotto in fin di vita da tre malviventi. Un colpo finito nel sangue per pochi euro

Francesco Traiano, foto da facebook

È morto Francesco Traiano, il barista di Foggia rimasto gravemente ferito nel corso di una rapina avvenuto lo scorso 17 settembre all'interno del bar-tabaccheria 'Gocce di Caffè' di via Guido Dorso. L'uomo è deceduto oggi nel reparto di Rianimazione del Policlinico Riuniti di Foggia dal quale non è mai uscito dopo che i tre rapinatori lo avevano ridotto in fin di vita. 

La rapina in cui è rimasto ferito Francesco Traiano

Un colpo finito nel sangue per pochi euro. Durante le fasi concitate della rapina Francesco, 38 anni, è stata colpito ripetutamente al volto con un’arma da taglio (forse un coltello o un taglierino). Trasportato d'urgenza in ospedale le sue condizioni  erano state definite "critiche" per via di una "lesione frontale contundente frontale" che ha determinato un "trauma cranico importante". Un colpo finito nel sangue per pochi euro. Francesco non si è mai più ripreso. Dopo un delicato intervento neurochirurgico e 23 giorni di agonia in stato di coma indotto, il 38enne ha smesso di lottare. 

rapina bar francesco traiano-2

Si aggrava la posizione dei rapinatori

Sulla vicenda sono in corso le indagini degli agenti della squadra mobile di Foggia. Si fa decisamente più grave la posizione dei rapinatori che hanno agito a volto coperto e non sono stati ancora identificati. 

Nel 2003 la morte della sorella, vittima di femminicidio

Si tratta della seconda tragedia che colpisce la famiglia Traiano, già drammaticamente colpita anni fa, dal femminicidio di Giovanna, sorella di Francesco: era il febbraio del 2003, quando la donna fu raggiunta di spalle e uccisa con un colpo di pistola alla nuca, esploso dal marito, davanti alla chiesa Beata Vergine Maria, a Foggia.

La città sgomenta per la morte di Francesco

Francesco Traiano era titolare del bar 'Gocce di caffè' del panificio 'Briciole di Pane'. "Nato nei primi anni '80 - scrive FoggiaToday -, aveva creduto in questa terra, scegliendola pur consapevole dei rischi e delle difficoltà. Aveva scelto di restarci nonostante la vicenda dell'uccisione di sua sorella per opera del marito avvenuta nel 2003".

"La città è sotto choc, sgomenta, arrabbiata. Si sfoga, urla, riflette e continua a domandarsi come sia potuto realmente accadere. Posta foto e messaggi di cordoglio. D'altronde, al momento, non si è in possesso di altri strumenti che questi per onorare la memoria di Francesco, ucciso sul posto di lavoro. 

Con lui muore il desiderio di cambiamento della stragrande maggioranza della gente perberne, quella che ha smesso di illudersi che le cose a Foggia possano realmente cambiare; quella che immaginava e sognava ben altro finale che questo; che pure sgomita, combatte, ma che di fronte a tanta crudeltà, ancora una volta soccombe. Quella che oggi chiede giustizia, e non solo per Francesco". 
 

La rapina al bar tabacchi 'Gocce di Caffè' | Video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francesco Traiano: morto il barista di 38 anni rimasto ferito durante una rapina

Today è in caricamento