rotate-mobile
Giovedì, 29 Febbraio 2024
Omicidio stradale / Roma

Francesco Valdiserri travolto e ucciso: la 23enne alla guida aveva un tasso alcolemico di oltre tre volte il limite

La ragazza ora si trova agli arresti domiciliari: è risultata anche "non negativa" al test per i cannabinoidi e in passato le era stata ritirata la patente per guida in stato d'ebbrezza. Ora rischia fino a 12 anni di carcere

È stata arrestata e posta ai domiciliari l'automobilista 23enne che nella notte tra il 19 e il 20 ottobre ha travolto e ucciso su via Cristoforo Colombo a Roma il 18enne Francesco Valdiserri, figlio di due noti giornalisti. La donna, dopo essere stata sottoposta agli esami tossicologici e alcolemici è stata arrestata dagli agenti della polizia locale e l'auto è stata sequestrata. Insieme alla ragazza, che è stata trasportata all'ospedale Sant'Eugenio, si trovava a bordo dell'auto anche un passeggero di 21 anni che ha riportato lievi ferite.

Morto Francesco Valdiserri

Francesco Valdiserri avrebbe compiuto 19 anni il mese prossimo: è stato travolto, senza possibilità di scampo, dalla Suzuki Swift mentre passeggiava sul marciapiede quando era da poco passata la mezzanotte. La donna alla guida dell'auto avrebbe perso improvvisamente il controllo, forse a causa della velocità sostenuta, finendo sul marciapiede, centrando un palo per poi travolgere il ragazzo e finire la corsa contro un muro.

Valdiserri incidente-2

L'inchiesta per la morte di Francesco Valdiserri 

La ragazza aveva un tasso alcolemico pari a 1,57: un tasso che ha determinato l'arresto della donna, ora ai domiciliari. La giovane è risultata "non negativa" ai cannabinoidi e da fonti vicine all'inchiesta risulta che alla ragazza era già stata sospesa la patente in passato per guida in stato d'ebbrezza.

In queste ore il pm Erminio Amelio, che ha conferito l'incarico per l'autopsia che verrà eseguita domani al Policlinico di Tor Vergata, procederà alla richiesta di convalida dell'arresto. 

paola di caro-2

Francesco era il figlio dei giornalisti del Corriere della Sera, Luca Valdiserri e Paola Di Caro. La madre della vittima ha dato la notizia in un tweet: "Il mio 18enne meraviglioso non c’è più. Il mio bambino che aveva cominciato a correre nella vita. Un’auto nella notte lo ha investito e non tornerà. Nulla più tornerà. Nulla ha più senso. Nulla". A dare conforto alla giornalista e mamma, tanti colleghi, e anche Giorgia Meloni: "Cammineremo con te, perché tu non sia sola mentre attraversi l'inferno".

Con la legge sull'omicidio stradale in vigore dal 2019 chi uccide violando il codice della strada e viene trovato alla guida in stato di ebrezza con un tasso alcolico oltre 1,5 grammi per litro o sotto effetto di droghe rischia dagli 8 ai 12 anni di carcere. Da 5 a 10 anni per chi invece ha un tasso alcolemico inferiore ma comunque superiore a 0,8 g/l.  

Continua a leggere su Today

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francesco Valdiserri travolto e ucciso: la 23enne alla guida aveva un tasso alcolemico di oltre tre volte il limite

Today è in caricamento