Martedì, 1 Dicembre 2020
Cagliari

Davide e Massimiliano, i due fratelli scomparsi nel nulla: cresce l'angoscia

Nessuna traccia dei due fratelli calabresi Massimiliano e Davide Mirabello, di 35 e 40 anni, da qualche tempo residenti a Dolianova, usciti di casa domenica scorsa senza fare più ritorno. Trovata bruciata l'auto. Nonostante le ricerche meticolose, nessuna traccia

Nessuna traccia di Massimiliano e Davide Mirabello, di 35 e 40 anni

Un giallo al momento senza soluzione. Troppe le cose che non tornano, troppi i punti oscuri della vicenda. Nessuna traccia dei due fratelli calabresi Massimiliano e Davide Mirabello, di Vibo Valentia, rispettivamente di 35 e 40 anni, da qualche tempo residenti a Dolianova (Cagliari), usciti di casa domenica scorsa senza fare più ritorno. Domenica pomeriggio i due sono usciti in tutta fretta da casa verso l'ora di pranzo. Uno dei due ha anche lasciato il cellulare. Non vedendoli più rientrare i familiari hanno cercato di contattare al telefono Davide, ma il cellulare era spento. Poi l’allarme alle forze dell’ordine.

Nella giornata di ieri sono ricominciate le ricerche dei carabinieri: vengono setacciate le campagne vicino al centro del Campidano. Al lavoro, oltre ai militari della locale Compagnia, ci sono i militari del Comando provinciale di Cagliari, i Cacciatori di Sardegna, le unità cinofile e i cani molecolari.

Massimiliano e Davide Mirabello scomparsi nel nulla a Dolianova

Nonostante le ricerche meticolose, nessuna traccia, nessun elemento utile alle indagini. C'è ovviamente massimo riserbo. Il sostituto procuratore, Gaetano Porcu, ha aperto un fascicolo con l'ipotesi di duplice omicidio per consentire accertamenti immediati sull'auto. Proprio il veicolo resta l'elemento più importante fino a oggi di tutta l'inquietante storia.

L'auto infatti è stata ritrovata bruciata non lontano dall'abitazione dei due fratelli in aperta campagna. Vicino alla loro casa sarebbe stato trovato anche un maglione con tracce di sangue. Secondo quanto riportato dai giornali locali, sono stati riferiti degli episodi di tensione con almeno un residente della zona, vicini di casa con cui ci sarebbero stati alcuni scontri nel recente passato. Forse anche nelle ore precedenti la scomparsa. I carabinieri stanno battendo tutte le piste.

Le sorelle, trasferitesi da tempo a Roma, sono arrivate in Sardegna per le ricerche e hanno rivolto un appello video accorato chiedendo a chiunque abbia informazioni utili di collaborare. A San Gregorio d’Ippona, il piccolo centro nel Vibonese dove Davide e Massimiliano Mirabello sono cresciuti, i parenti parlano dei due come di uomini "tranquilli e dediti al lavoro".

Che fine ha fatto Cristian Farris, nuovo appello: "Qualcuno dica dov'è"

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Davide e Massimiliano, i due fratelli scomparsi nel nulla: cresce l'angoscia

Today è in caricamento