Martedì, 22 Giugno 2021
L'esodo di Natale / Milano

La grande fuga da Milano prima delle chiusure: chilometri di code per l'ingresso in autostrada

Si calcola che viaggeranno che circa 200mila persone si metteranno in viaggio dalla metropoli milanese

È un sabato di esodo da Milano per le vacanze natalizie. Sabato mattina prima delle 10 si è creata una coda di 9 chilometri per traffico intenso all'ingresso dell'autostrada del Sole a Melegnano in direzione Sud. La situazione è in lieve miglioramento nel corso della giornata. 

In Stazione Centrale invece arrivano passeggeri con grandi valige per trascorrere il Natale a casa, molti gli studenti universitari o le persone sole, poche invece le famiglie. Si calcola che viaggeranno da Milano circa 200mila persone in tutto in questi giorni.

L'attesa negli aeroporti di Malpensa e Linate è rispettivamente 56mila e 24mila persone per tutto il weekend, quindi circa 80mila viaggiatori. Significa -88% rispetto allo stesso weekend del 2019, numeri quindi bassi rispetto all'era pre Covid. Sul fronte ferroviario sono pressoché esauriti per venerdì i biglietti per i Frecciarossa da Milano a Napoli, mentre restano pochissimi posti per sabato e domenica. I treni viaggiano al 50 per cento della capienza per rispettare i distanziamenti anti Covid, e il numero di convogli in circolazione è circa un terzo del normale.

In Lombardia e a Milano intanto si intensificheranno i controlli per impedire affollamenti soprattutto nelle zone centrali, in particolare la Galleria Vittorio Emanuele sarà sorvegliata con la possibilità di chiusure temporanee per far defluire le persone e l'istiuzione del "senso unico" con uscita (ma non ingresso) in piazza Duomo.  

Le regole per viaggiare in macchina

Giovedì il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese ha previsto il rafforzamento della attività di controllo del territorio: pianificati specifici servizi sulla rete viaria stradale ed autostradale con posti di blocco a imbuto e negli autogrill per verificare che chi viaggia in auto rispetti la normativa anti Covid. La stima è che almeno il 70 per cento delle persone che si metteranno in viaggio lo farà in macchina.

I controlli a imbuto sono posti di blocco che costringano le macchine a deviare in aree di servizio per essere sottoposte a controlli a tappeto e non più a campione.  E attenzione alle regole per il trasporto in auto. Nessun problema se a spostarsi è un nucleo familiare convivente, genitori e figli o coppie, ma se amici, colleghi, studenti, lavoratori, familiari non conviventi hanno intenzione di affrontare insieme un viaggio in una stessa macchina non potranno salire più di due passeggeri (oltre a chi guida) e con mascherina sempre indossata. Le multe sono salate. 

Le multe per chi non rispetta i divieti

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La grande fuga da Milano prima delle chiusure: chilometri di code per l'ingresso in autostrada

Today è in caricamento