Mercoledì, 14 Aprile 2021
Tragedie

L'ultimo saluto a Marina e Ludovica, vittime della follia di Filippone: "Il male le ha rapite"

Una folla immensa ha accolto l'arrivo delle due bare nella Chiesa di San Cristo Re a Pescara

L'arrivo delle due bare in Chiesa

Chiesa e piazzale gremiti a Pescara per l'ultimo saluto a Marina Angrilli ed alla figlia Ludovica Filippone, vittime della tragedia avvenuta domenica scorsa tra Chieti e Francavilla al mare. 

Parenti, amici, studenti, compagni di scuola e tante persone comuni per salutare per l'ultima volta madre e figlia. Presenti fra gli altri anche il sindaco Alessandrini e il presidente del consiglio comunale Pagnanelli.

Una folla immensa che la Chiesa di Cristo Re a Pescara non è riuscita a contenere. E' stato il Vescovo di Pescara, monsignor Tommaso Valentinetti che ha celebrato la funzione religiosa, ad accogliere le due bare, bianca quella di Ludovica e quella della madre.

Filippone ha ucciso anche la moglie: la conferma dall'autopsia

A dare l'ultimo saluto a madre e figlia anche i colleghi insegnanti di Marina gli studenti del Liceo Scientifico Da Vinci dove insegnava la donna guidati dal p,reside dell'Istituto pescarese Giuliano Bocchia. Altro momento toccante il lungo applauso che ha salutato madre e figlia a conclusione del rito mentre centinaia di palloncini bianchi a forma di cuore volavano verso il cielo.

L'arrivo delle bare in Chiesa, video Il Pescara

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'omelia del vescovo e l'abbraccio tra le due famiglie

"Marina e Ludovica sono state rapite dal male, dal nemico. Nemico che purtroppo continua a rapire nella morte le persone che amiamo e a cui vogliamo bene. Noi gli vogliamo puntare contro il dito con la preghiera", ha detto il vescovo durante l’omelia. Commovente è stato l'abbraccio tra le due famiglie ed in particolare tra la sorella di Filippone ed i cugini di Marina all'arrivo delle due bare.

Una preghiera unica anche per gli alunni del Liceo Da Vinci di Marina:

"Signore ti preghiamo affinché donne e bambini non siano mai più vittime di violenza. Fa in modo che l'esempio di professionalità e amore della nostra professoressa rimanga vivo nella nostra comunità scolastica e che i suoi insegnamenti possano continuare a caratterizzare il nostro percorso di crescita".

La notizia su IlPescara

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'ultimo saluto a Marina e Ludovica, vittime della follia di Filippone: "Il male le ha rapite"

Today è in caricamento