Venerdì, 25 Giugno 2021
La tragedia della funivia Mottarone / Verbano-Cusio-Ossola

"I freni della funivia non hanno funzionato": si indaga anche per attentato ai trasporti

"Il cavo era tranciato a terra e il sistema di freni di sicurezza non ha funzionato perché la cabina si sarebbe bloccata". Così il procuratore di Verbania, Olimpia Bossi, fa il punto sulle indagini sulle cause dell'incidente che domenica ha coinvolto la funivia Stresa-Mottarone e ha causato 14 vittime. Unico superstite un bambino di 5 anni

Il sistema frenante di sicurezza della funivia del Mottarone "non ha funzionato". Lo ha detto il procuratore di Verbania, Olimpia Bossi, parlando con i giornalisti in procura a Verbania. "Il cavo era tranciato a terra e il sistema di freni di sicurezza pacificamente non ha funzionato perché la cabina si sarebbe bloccata".

Tra i reati ipotizzati da chi indaga sulla tragedia che domenica ha scosso l'Italia c'è anche il "disastro colposo".  Una nuova ipotesi di reato che si aggiunge all'omicidio plurimo colposo e alle lesioni colpose per il bimbo ferito in ospedale, Eitan Birat, unico superstite della tragedia. "Il bambino è sedato e intubato, ieri ha fatto un intervento e adesso rimane addormentato. Nel corso della giornata faremo una risonanza magnetica per valutare le condizioni del cervello. Adesso deve restare calmo, speriamo.
Non si può ancora dire se ha riportato traumi celebrali" spiega Giorgio Ivani, direttore Rianimazione del Regina Margherita di Torino dove si trova il bambino unico superstite della tragedia della funivia Stresa-Mottarone.

Come sta il bambino unico superstite della tragedia della funivia Stresa-Mottarone

Alcuni dei familiari del piccolo sono atterrati questa mattina in Italia da Israele: insieme al presidente della Comunità ebraica di Milano, Milo Hasbani, vi sarebbero il nonno materno di Eitan, papà di Tal, la moglie di Amit tra le vittime di ieri, e il fratello di lei, quindi lo zio del piccolo. Con loro c'è anche il fratello di Amit. I genitori del papà, e quindi i nonni paterni del bambino, sarebbero già a Torino.

L'incidente della funivia Stresa-Mottarone

Per parlare di indagati tuttavia è presto. Come spiegano dalla procura le aziende coinvolte sono più d'una, e occorre prima nominare i periti per le consulenze tecniche. È convinzione inoltre dei magistrati portare avanti una indagine per un reato abbastanza raro, quello di attentato alla sicurezza dei trasporti con conseguenza di disastro colposo. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La chiamata di emergenza è stata lanciata domenica intorno alle 12.15, da una persona che si trovava in zona e che ha assistito alla caduta della cabina della funivia, avvenuta un centinaio di metri a valle della stazione che sorge sulla cima del Mottarone, a 1492 metri di quota. La rottura del cavo e il mancato funzionamento del freno di emergenza avrebbe fatto prendere velocità alla cabina che iniziando a scendere a valle è finita catapultata fuori dai cavi di sostegno.

Funivia Stresa Mottarone: il video dell'incidente

La funivia del Mottarone è precipitata nei boschi, a circa 300 metri dalla vetta della montagna che divide il Lago Maggiore dal Lago d'Orta. La cabina con quindici persone a bordo (a causa delle restrizioni Covid la capienza si è dimezzata, ndr), che era arrivata a poco più di cento metri dal Mottarone, si è trovata senza forza trainante e ha iniziato a scivolare indietro, verso il Lago Maggiore, senza controllo. I protocolli di sicurezza prevedono che in caso di rottura della fune traente su quella portante scatti un impianto di sicurezza che chiuda immediatamente le ganasce bloccando l'impianto. E questo non sarebbe successo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"I freni della funivia non hanno funzionato": si indaga anche per attentato ai trasporti

Today è in caricamento