Lunedì, 1 Marzo 2021
Furbetti 'beccati' / Brindisi

Prendono il reddito di cittadinanza ma lavorano in nero: due giovani nei guai

I carabinieri di Erchie, in provincia di Brindisi, hanno denunciato un ragazzo di 29 anni e uno di 36 dopo averli sorpresi lavorare irregolarmente per una ditta edile. Adesso rischiano di perdere il sussidio

Foto di repertorio

Due ragazzi di 29 e 36 anni sono stati denunciati dai Carabinieri della Stazione di Erchie, in provincia di Brindisi, dopo essere stati sorpresi a svolgere attività lavorativa in nero, per conto di un'impresa edile, nonostante fossero dei percettori del reddito di cittadinanza. In questo modo i due 'furbetti' intascavano sia lo stipendio, sia il beneficio.

Furbetti del reddito di cittadinanza 'beccati' a Erchie (Brindisi)

I due giovani, entrambi di Sava, in provincia di Taranto, sono stati denunciati omessa comunicazione delle variazioni del reddito o del patrimonio. Il 29enne e il 36enne che per percepivano indebitamente il reddito di cittadinanza sono stati scoperti lo scorso 24 luglio, quando le autorità li hanno colti in flagrante mentre lavoravano nel cantiere di un'impresa edile, omettendo di comunicare al competente Inps le variazioni del reddito percepito. Dopo la denuncia, per i due è stata avanzata proposta di sospensione del beneficio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prendono il reddito di cittadinanza ma lavorano in nero: due giovani nei guai

Today è in caricamento