rotate-mobile
Giovedì, 22 Febbraio 2024
Notizie curiose / Pistoia

Assolto dopo tre anni di udienze: 'rubò' un euro dal carrello

Storia di ordinaria "follia" nei tribunali italiani: un operaio tunisino venne citato in giudizio per il furto della moneta di un carrello. Dopo tre anni è stato assolto.

Tre anni e cinque udienze dopo, un operaio tunisino regolarmente residente in Italia è stato assolto dall'accusa di aver rubato una moneta da un euro, utilizzata dalla cliente di un supermercato per il carrello della spesa.

Il tribunale di Monsummano (Pistoia) ha processato, per poi assolverlo, Tahar Bouker, che risiede a Santa Croce. La vicenda risale all'ottobre 2009. Difeso dall'avvocato pisano Adnrea Callaioli, era stato accusato di aver rubato un euro a una clienete dell'Ipercoop di Massa e Cozzile: era la moneta che si usa per il carrello.

L'uomo aveva avvicinato la donna, come spesso succede fuori dai supermercati, per avere il carrello. Ma anziché un modo per chiedere l'elemosina, la donna vi ha scorto un modo per rubare un euro e lo ha denunciato.

Bouker è stato assolto anche dall'accusa di non aver mostrato i documenti al momento dell'identificazione richiesta dalle forze dell'orine. La giustizia, per seguire questa vicenda, è stata impegnata in indagini preliminari, interrogatori di polizia giudiziaria, due udienze preliminari e tre del processo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto dopo tre anni di udienze: 'rubò' un euro dal carrello

Today è in caricamento