rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Terremoto / Lucca

Gabrielli contro gli sciamani del web: "Un terremoto non si può prevedere"

Gabrielli avverte che è "molto probabile" che lo sciame sismico proseguirà per diversi giorni, ma "l’importante è evitare il panico e rassicurare la popolazione"

Basta con gli "sciamani del web". Basta con i millantatori.

Questo il senso delle parole del capo di Dipartimento della Protezione civile, Franco Gabrielli, a Fivizzano (Massa Carrara) per un sopralluogo dopo il sisma di ieri: "Non vogliamo sciamani che ci dicano quando i terremoti arriveranno perché non ne abbiamo bisogno e perché oggi la scienza ci dice che tutto questo non è possibile.

DIECI REPLICHE NELLA NOTTE, TANTA PAURA MA NESSUN DANNO

"Nessuno - continua Gabrielli - è in grado di stabilire quello che potrà essere il dispiegarsi delle ulteriori vicende. Se ci saranno altre scosse, se ce ne saranno di intensità uguale o maggiore. Stigmatizzo, e stiamo anche procedendo a norma di legge per perseguire penalmente chi anche sui siti dà indicazioni orarie, e scrive ’questa nottè, ’all’ora tot’, queste sono cose che hanno solo un profilo criminale".

Gabrielli avverte che è "molto probabile" che lo sciame sismico proseguirà per diversi giorni, ma "l’importante è evitare il panico e rassicurare la popolazione". Quanto agli sfollati, non ci sono ancora dati precisi: "È un dato inquinato dalla paura. La gente non vuole rientrare in casa, e quindi non può accertare la reale condizione della propria abitazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gabrielli contro gli sciamani del web: "Un terremoto non si può prevedere"

Today è in caricamento