Gaetano Lombardi: chi è l'uomo arrestato per gli spari a Reggio Emilia

Ha 43 anni ed è un operaio nato ad Acerra con piccoli precedenti per stalking. La pistola usata per esplodere i sei colpi è una Beretta 6, 35. Cinque i feriti in piazza del Monte

Si chiama Gaetano Lombardi ed ha 43 anni l'uomo arrestato per gli spari in piazza del Monte a Reggio Emilia. Si tratta di un operaio nato ad Acerra con piccoli precedenti per stalking ed è stato trovato dalla polizia grazie alle telecamere del centro storico della cittadina. Quando gli agenti sono arrivati in casa sua hanno trovato la pistola nascosta in un vano sotto il  battiscopa del lavello della cucina e un borsello che aveva con sé ieri notte ed era stato ripreso da video e filmati. 

Gaetano Lombardi: chi è l'uomo arrestato per gli spari a Reggio Emilia

A quel punto Gaetano Lombardi avrebbe ammesso le sue responsabilità giustificandosi: "Loro sono stati maleducati, forse ho un po' esagerato. È stato allora portato negli uffici della Questura reggiana e interrogato, alla presenza di un avvocato, dal pm di turno Laura Galli, ha ammesso i fatti. Nel corso della perquisizione domiciliare è stata sequestrata l'arma utilizzata per esplodere gli 8 colpi. Si tratta una Beretta 6,35, che risulta rubata da un'abitazione in provincia di Reggio Calabria. La Polizia ha trovato anche gli indumenti utilizzati al momento del fatto. Dai primi accertamenti, la sparatoria di ieri sera a Reggio Emilia, nel corso della quale sono rimaste ferite 5 persone di cui una grave, sarebbe scaturita da un alterco per futili motivi avvenuto poco prima. Tra l'arrestato e i cinque feriti non c'era alcuna conoscenza pregressa. 

Tra i cinque ragazzi rimasti feriti, 3 italiani di origine nord africana e 2 di nazionalità marocchina, uno è in condizioni serie ma non in pericolo di vita. L'uomo dovrà rispondere di tentato omicidio plurimo e di detenzione illegale di arma da sparo. La lite con i giovani è avvenuta intorno alle 22.20 in strada, dalle parti di piazza dei Martiri, forse perché si sono toccati mentre camminavano e discutevano su chi avesse la precedenza per passare.

Gli spari in piazza del Monte a Reggio Emilia

La pistola usata per sparare, quando li ha raggiunti in piazza del Monte, è "una piccola pistola da killer", l'ha definita il capo della squadra mobile Guglielmo Battisti, che dovrebbe essere utilizzata a brevi distanze. Il bersaglio principale era il 20enne, finito in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita. Tra i feriti anche due minorenni.

"È un fatto molto grave - ha detto il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, ieri sera sul posto - che non può accadere nella nostra città. Mi auguro che i responsabili vengano individuati quanto prima e puniti con severità, perché fatti come questo non devono accadere e vanno necessariamente stroncati".

Il questore di Reggio Emilia Giuseppe Ferrari ha elogiato la polizia: "Abbiamo dato una risposta tempestiva ed efficace ad un episodio gravissimo. Una persona in pieno centro ha sparato ad alcuni ragazzi. Era necessario dare immediatamente una risposta ed individuare l'autore del reato". "Quando si ha un controllo capillare del territorio fatti come questo vengono tempestivamente repressi. Sono molto soddisfatto del lavoro fatto dalle forze di polizia", ha concluso il questore.

Gli spari in piazza del Monte a Reggio Emilia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lele Mora senza filtri: "Alberto Matano e il suo amico speciale. Garko? Fui io a fargli vincere concorsi, poi lo portai da Tarallo"

  • Verso un nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre

  • Estrazioni Lotto e numeri SuperEnalotto di giovedì 22 ottobre: numeri vincenti e quote

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Fa la spia perché il vicino non rispetta la regola dei 6 in casa e finisce malissimo

  • Selvaggia Lucarelli choc: "Sono stata male 5 anni per un uomo, ho perso tutti i capelli. Misi in pericolo la mia vita"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Today è in caricamento