rotate-mobile
Domenica, 14 Aprile 2024
Pride

Da Milano e Roma, l'onda arcobaleno in difesa della legge Zan

Manifestazioni in 6 città italiane, dove si attendono migliaia di persone e interventi di esponenti politici. Un'occasione per rivendicare l'orgoglio di essere ciò che si è e perché la legge Zan sia approvata subito

L’onda colorata del pride è pronta ad investire l’Italia. Ancona, l'Aquila, Faenza, Martina Franca, Milano e Roma saranno le città dove domani, sabato 26 giugno 2021, sfilerà il popolo di gay, lesbiche, bisessuali e transessuali, insieme a tutti coloro che in questo momento storico non solo condividono le istanze del popolo arcobaleno, ma che si sono schierare a favore della legge Zan. Non è un caso che la manifestazione arrivi proprio nel fine settimana successivo all’intervento del Vaticano, che ha chiesto formalmente allo Stato italiano di rimettere mano al progetto di legge, visto come una minaccia alla libertà di culto da parte del mondo cattolico. 

Le due piazze principali saranno dunque quella di Roma e Milano. Nel capoluogo lombardo, al posto della tradizionale parata, saltata per via dell’emergenza Covid, si terrà una “biciclettata arcobaleno” (Rainbow ride) che partirà alle ore 16 dall’arco della Pace e culminerà poi in un evento stanziale all’Arco della Pace a partire dalle 18. Dalle 18 ci sarà lo stesso deputato Alessandro Zan, papà del disegno di legge approvato in prima lettura dalla Camera dei Deputati e ora fermo alla Commissione Giustizia del Senato. A chiudere, dopo l’intervento di apertura alle 16,30 del sindaco Giuseppe Sala, ci sarà anche l’intervento di Vladimir Luxuria per dare dare il via alla festa con numerosi artisti che si alterneranno sul palco fino alle 20.30.

A Roma il corteo sfilerà senza carri. Alle 17 partirà da piazza Vittorio, nel quartiere Esquilino, dove sono annunciate circa 4.000 persone e si concluderà in piazza della Repubblica nel cuore della Capitale. Sono attesi, tra gli altri, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il candidato a sindaco di Roma del Pd Roberto Gualtieri e la senatrice del Pd Monicà Cirinnà, la consigliera regionale della Lista Zingaretti Marta Bonafoni, Alessandro Capriccioli, capogruppo di +Europa Radicali al Consiglio regionale del Lazio e molti altri esponenti di movimenti e sindacati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Milano e Roma, l'onda arcobaleno in difesa della legge Zan

Today è in caricamento