Mercoledì, 28 Luglio 2021
Cronaca

Freddo e neve sull'Italia, allerta "gelicidio": cos'è e perché è pericoloso

E' comparso in questi giorni nelle previsioni meteo, con inviti alla prudenza, strade chiuse e rischio di incidenti. Di cosa parliamo?

Foto Ansa

Con la Penisola nella morsa del freddo polare, l'Italia ha scoperto anche il "gelicidio", uno dei fenomeni più suggestivi della natura ma anche uno dei più pericolosi. Sempre più spesso ne sentiamo parlare a proposito delle previsioni meteo sui giornali o in tv. Ma cos'è il gelicidio?

Per gelicidio si intende il fenomeno che si verifica quando piove e la temperatura è intorno allo zero termico: se la pioggia cade su una superficie più fredda, gela e provoca un sottile strato di ghiaccio. Si forma soprattutto su strade e marciapiedi ed è molto pericoloso perché non è molto visibile a occhio nudo, come invece lo sono il ghiaccio vero e proprio e ovviamente la neve. In questi giorni di inizio dicembre il gelicidio si forma con più frequenza per via del vento di tramontana che ha colpito alcune città. E' un fenomeno diverso dalla brina. Questa non è dovuta alla pioggia, ma al vapore acqueo contenuto nell’aria. Se la temperatura scende sotto lo zero, in assenza di vento, il vapore ghiaccia sulle superfici più fredde.

Allerta rossa: neve, pioggia e venti forti

Si tratta, per esempio, di quel sottilissimo strato di ghiaccio che notiamo sui parabrezza delle automobili la mattina presto e che si riesce a togliere con un po’ di acqua fredda e l’avviamento del motore. Sull’asfalto della strada, invece, è molto più complicato da rimuovere perché la superficie sul quale si forma non è ovviamente liscia.

Si tratta di un fenomeno piuttosto raro e si verifica solo in condizioni di particolari e improvvisi mutamenti sulla colonna termica. Il gelicidio è determinato dalla pioviggine, gocce d'acqua che rimangono allo stato liquido anche a temperature inferiori allo zero. Quando le gocce sono molto piccole, l'acqua è pura e priva di sali e la colonna d'aria subisce un repentino raffreddamento, ecco formarsi il gelicidio: una pioggia sopraffusa che gela all'istante nel momento in cui tocca il suolo o un qualsiasi altro oggetto. Il gelicidio, tipico delle conche o delle aree pianeggianti con frequenti inversioni termiche, è molto pericoloso: il ghiaccio accumulato può provocare la caduta di rami anche di grandi dimensioni, rottura di cavi elettrici o telefonici, causando gravi disservizi, ma soprattutto rende scivoloso il manto stradale, che si trasforma in una lastra di ghiaccio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Freddo e neve sull'Italia, allerta "gelicidio": cos'è e perché è pericoloso

Today è in caricamento