Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca Modena

Madre "no vax" obbligata a vaccinare la figlia: in tribunale vince il padre

Il tribunale di Modena obbliga una madre a vaccinare la figlia, così come voleva il padre della piccola ed ex marito della donna. Sono serviti tre anni di dibattito e di accertamenti tecnici

Il tribunale obbliga una madre "no vax" a vaccinare la figlia, così come voleva il padre. Succede a Modena, dove un giudice della sezione civile ha obbligato una donna a far vaccinare la figlia di sette anni. Il padre della piccola, ex marito della donna, aveva chiesto che intervenisse il magistrato. Per il popolo "no vax" è una sconfitta bruciante, perché la madre aveva portato in aula anche il professore Stefano Montanari, punto di riferimento di coloro che si oppongono ai vaccini.

La vicenda, complessa, non inizia certo oggi, bensì tre anni fa. Dopo la separazione il padre della piccola decide di rivedere la propria posizione sui vaccini. Anche lui fino ad allora era d'accordo nel non voler vaccinare la figlia. Ma mediare con l'ex moglie risulta impossibile, e così l'uomo passa alle vie legali. 

Dopo tre anni di dibattito e di accertamenti tecnici il giudice ha dato ragione al padre citando anche la recente legge che obbliga le famiglie a presentare il certificato vaccinale per poter frequentare la scuola. E anche il fatto che inizialmente il padre avesse firmato la lettera di "obiezione di coscienza" all'obbligo vaccinale non può essere considerato motivo per fermare questa scelta: revocare la propria decisione è sempre possibile.

La sentenza obbliga la famiglia a vaccinare la bambina.

Bimba respinta all'asilo, mamma 'no vax' ricoperta di insulti sul suo profilo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Madre "no vax" obbligata a vaccinare la figlia: in tribunale vince il padre

Today è in caricamento