rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Macabro mistero / Aosta

Il giallo della ragazza senza nome trovata morta nella chiesetta sconsacrata

Il corpo senza vita di una ragazza di apparentemente 25 anni (non ancora identificata, era senza documenti, potrebbe essere francese) è stato trovato in una chiesetta sconsacrata e diroccata sopra La Salle. Un borgo dimenticato da Dio ma anche dai valligiani. Si cerca un camper rosso

Il macabro giallo scuote la Valle d'Aosta. Il corpo senza vita di una ragazza di apparentemente 25 anni (non ancora identificata, era senza documenti, potrebbe essere francese) è stato trovato in una chiesetta sconsacrata e diroccata sopra La Salle. Un borgo dimenticato da Dio ma anche dai valligiani, che se ne andarono dopo una frana molto tempo fa. Di quasi intatto resta solo il campanile, lassù tra i boschi di montagna.

Ipotesi omicidio

Forse la donna è stata uccisa, accoltellata (il cadavere presentava ferite d'arma da taglio all'addome, ma si aspetta l'autopsia in programma domani per le certezze). Sarebbero esclusi malore o suicidio. Il cadavere era in fondo alla navata. A terra, sul pavimento, alcune macchie di sangue. Aveva accanto del cibo sparso e una borsa con abiti.

L'ipotesi omicidio sarebbe la più concreta, ma c'è massimo riserbo. Succede tutto in una località che si chiama Equilivaz, fuori da qualsiasi rotta turistica. Per raggiungere la chiesetta bisogna arrivare in auto fino a un parcheggio lungo la statale 26 della Valle d’Aosta, poi attraversare un ruscello e camminare all’incirca 10 minuti tra i boschi.

Si cerca un camper rosso

Caccia all'uomo che guidava un furgone-camper rosso che era stato visto parcheggiato a lungo in zona nei giorni scorsi. Non ci sono però certezze sulle date. L'avevano notato, perché qui si conoscono tutti. Potrebbe essere stato in compagnia della giovane donna: la stampa locale ipotizza che gli inquirenti, tramite le immagini di alcune telecamere posizionate lungo la statale, potrebbero presto risalire almeno ai nomi delle persone coinvolte in questa oscura vicenda. L'uomo potrebbe essersi allontanato poi anche attraverso un passo del Monte Bianco, distante una ventina di chilometri da lì. Ma c’è anche il valico del Piccolo San Bernardo, basta imboccare la strada verso La Thuile.

"Sembrava che dormisse", hanno raccontato agli inquirenti i passanti che hanno notato nella penombra quello che è poi risultato essere il cadavere della giovane, in posizione fetale, dentro la chiesetta diroccata. Il mistero è fitto. Non risultano denunce di persone scomparse in Val d'Aosta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il giallo della ragazza senza nome trovata morta nella chiesetta sconsacrata

Today è in caricamento