Venerdì, 26 Febbraio 2021
Italia

Morto Gilberto Benetton, l'unico della famiglia veneta nel cda di Atlantia

Già provato da un brutto male, la sua salute era stata messa a dura prova dal crollo del Ponte Morandi. Aveva 77 anni: la storia di un impero miliardario nato dall'azienda di abbigliamento

Gilberto Benetton in una foto del 2012. ANSA / MATTEO BAZZI

È morto Gilberto Benetton fondatore dell'impero stimato in 10 miliardi di euro che da fine anni'80 ha gestito Autogrill, autostrade, aeroporti, immobili e partecipazioni finanziarie. 

Gilberto Benetton aveva 77 anni ed era malato da tempo ma non per questo si era ritirato a vita privata, anzi aveva messo a segno nel 2017 il colpo magistrale della sua carriera con la maxi operazione Atlantia-Abertis. Poi negli ultimi mesi gli eventi hanno travolto la famiglia veneta: prima la morte del fratello minore di Gilberto, Carlo Benetton, e infine la tragedia del crollo del Ponte Morandi.

Due colpi inaspettati e giunti quando l'imprenditore pensava di aver toccato l'apice della propria ascesa, complice la maxi operazione Atlantia-Abertis e che hanno messo a dura prova un fisico già provato dalla malattia. 

Chi era Gilberto Benetton

Gilberto era l’unico membro della famiglia veneta nel consiglio di amministrazione di Atlantia, proprio per il suo ruolo attivo nella holding che ora ha dato il via al più grande gruppo delle infrastrutture d’Europa. Gilberto lascia due figlie e la moglie, compagna di una vita. Nel 2011 ha ricevuto la legione d’onore dal presidente francese Nicolas Sarkozy.

Come ricorda TrevisoToday Gilberto Benetton nel 1965 ha fondato, insieme ai fratelli Luciano, Giuliana e Carlo l'azienda di abbigliamento di famiglia e secondo Forbes, era il 12º uomo più ricco d’Italia.

L'impero Benetton nato dalla storica azienda di abbigliamento

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Gilberto Benetton, l'unico della famiglia veneta nel cda di Atlantia

Today è in caricamento