Martedì, 21 Settembre 2021
Sardegna / Sassari

Giubbotto della Concordia trovato sulla costa sarda: "Quattro anni in mare"

La nave da crociera naufragò il 13 gennaio 2012 all'Isola del Giglio: il giubbotto ha navigato per il Mediterraneo per quattro anni, prima di finire sugli scogli in località "Cantar"

Foto dal quotidiano sassarese La Nuova Sardegna

Un giubbotto di salvataggio della Costa Concordia è stato ritrovato sulla costa sarda tra Alghero e Bosa. La nave da crociera naufragò il 13 gennaio 2012 all'Isola del Giglio: il giubbotto ha quindi navigato per il Mediterraneo per ben quattro anni, prima di finire sugli scogli in località "Cantar", dove un pescatore dilettante di Alghero l'ha rinvenuto per caso.

Al quotidiano locale la Nuova Sardegna Gianni Mura, questo il nome del pescatore, spiega: "Sono sceso fra gli scogli per controllare meglio le onde e capire se fosse possibile pescare, e quando mi sono voltato ho visto quel giubbotto arancione incastrato fra due rocce. Mi sono incuriosito, l'ho preso e leggendo la targhetta ho scoperto che proveniva dalla Costa Concordia. A quel punto ho avvertito un ufficiale della Capitaneria di Porto, che abita vicino a casa mia".

Il giubbotto è integro, ha tutti i supporti per le segnalazioni e le cinghie ancora in perfette condizioni. Il naufragio della Costa Concordia ha provocato 32 morti tra i passeggeri e l'equipaggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giubbotto della Concordia trovato sulla costa sarda: "Quattro anni in mare"

Today è in caricamento