Domenica, 26 Settembre 2021
Il caso

Rilasciato Giulietto Chiesa dopo l’arresto

Dopo l'intervento dell'ambasciatore, il giornalista è tornato libero. Si trovava in Estonia per un convegno e la sua prossima tappa doveva essere Mosca. Poi è arrivato il fermo

Era stato arrestato lunedì 15 dicembre a Tallin in Estonia. Ma la sera era di nuovo libero. Lo strano fermo di Giulietto Chiesa ha suscitato dibattito: il giornalista ed ex-europarlamentare è stato rilasciato dopo l'intervento dell'ambasciatore italiano nel paese baltico, Marco Clemente. Secondo quanto raccontato dalla moglie di Chiesa, la giornalista Fiammetta Cucurnia, l’ambasciatore avrebbe detto alle autorità locali una frase chiara: "Non me ne vado finché non lo lasciate libero". 


Chiesa era stato fermato mentre si trovava a Tallin per partecipare a una conferenza dal titolo "La Russia è nemica dell'Europa?". Subito dopo sarebbe dovuto salire su un treno che lo avrebbe portato a Mosca. Al ritorno in albergo, dopo il convegno, è stato raggiunto dalla polizia estone che gli ha comunicato che era in stato di arresto e che sarebbe stato espulso 48 ore dopo. Del caso si sono interessati la Farnesina e Marco Clemente, ambasciatore italiano a Tallin, che si è recato di persona nel commissariato nel quale era stato portato il giornalista. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilasciato Giulietto Chiesa dopo l’arresto

Today è in caricamento