rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Giulio Regeni, l'Italia chiede di interrogare la sua tutor di Cambridge

La procura di Roma è tornata a chiedere attraverso una rogatoria internazionale di acquisire la testimonianza di Maha Abdelrahman

Ci sono novità sul caso di Giulio Regeni, il ricercatore universitario friulano di 28 anni torturato e ucciso al Cairo un anno e mezzo fa. 

La procura di Roma è tornata a chiedere attraverso una rogatoria internazionale di acquisire la testimonianza di Maha Abdelrahman, la professoressa dell'Università di Cambridge che seguiva in quanto tutor gli studi del dottorando sui movimenti sindacali degli ambulanti egiziani. In base a quel che si apprende, l'obiettivo della richiesta è cercare di ottenere nuove informazioni utili alle indagini.

In passato alcuni docenti del prestigioso ateneo britannico erano stati interrogati dagli investigatori, ma non avevano risposto alle domande del magistrato Sergio Colaiocco. Tra loro anche Abdelrahman, che fece scena muta sull'incarico dato dall'università a Regeni e sui suoi contatti in Egitto. La Abdelrahman non si dimostrò disposta a sbrogliare il rebus sulle persone con le quali Giulio era in contatto. 

La professoressa aveva partecipato ai funerali di Regeni  e aveva dichiarato di essere a disposizione dell'autorità giudiziaria, ma aveva poi cambiato idea, forse per non mettere in difficoltà l'ambiente accademico britannico. E' chiaro come l’ambiente accademico di Cambridge tema di poter essere chiamato in causa per l’esito di questa tragica vicenda. Ma chiedere e ottenere verità e giustizia per Giulio Regeni è un dovere, per l'Italia e per tutti coloro che gli volevano bene.

Che senso ha la nuova richiesta dai pm? Gli inquirenti non ritengono accettabile la documentazione inviata dall’Università, che si è limitata a presentare atti amministrativi senza peso né specificità. A questo punto delle indagini, è essenziale un maggiore contributi dei docenti di Cambridge per fare piena luce sulla morte di Giulio Regeni.

Con ogni probabilità la professoressa la tutor del dottorato di Giulio Regeni, non potrà rifiutarsi di rispondere alle domande provenienti dall’Italia. A sentirla sarà un magistrato inglese, che terrà l’audizione alla presenza del pm italiano.

Giulio Regeni, ucciso al Cairo

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giulio Regeni, l'Italia chiede di interrogare la sua tutor di Cambridge

Today è in caricamento