Lunedì, 18 Ottobre 2021
CASA

Piano casa: tutte le novità per rilanciare il mattone

Un ampio fondo governativo che verrà investito nel rilancio del mattone. Diverse le novità che riguardano proprietari, inquilini, classi sociali in difficoltà e anche attivisti dei movimenti

Un fondo di un miliardo e 741 milioni di euro da investire sulla casa e per il rilancio del mattone. Questi gli obiettivi del Piano Casa, tanto voluto dal ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi. Meno tasse per chi decide di affittare a canone concordato con cedolare secca e detrazioni fiscali per gli inquilini sotto alcune soglie di reddito. C'è anche una parte dedicata al recupero degli alloggi popolari (quelli dell'eco Iacp) con la possibilità di chiederli in riscatto. Infine viene rifinanziato il fondo per gli inquilini con difficoltà nel pagamento del canone ma aumentano le difficoltà per chi occupa le case sfitte.

Nel nostro Paese l'emergenza abitativa è un dato di fatto, sottolineata anche dagli ultimi dati presentati dal ministero dell'Interno, pubblicati poche settimane fa: l'88,87% degli inquilini non ha più le possibilità economiche per pagare l'affitto. La soluzione del Governo Renzi consiste in sostegno agli affitti, offerta di alloggi popolari e sviluppo dell'edilizia residenziale sociale.

FONDI NAZIONALI PER GLI AFFITTI - Per far fronte al problema degli sfratti si è pensato di rimpinguare le casse del Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni e di quello per il sostegno agli inquilini morosi incolpevoli. Il primo verrà raddoppiato fino ad arrivare a 200 milioni di euro. Mentre per il secondo tra i 2014 e il 2020 arriverà a 226 milioni.

DETRAZIONI FISCALI - Ulteriore riduzione dell'aliquota per i contratti con cedolare secca dal 15% al 10% ma solo per chi opta per il canone concordato. Il tutto per arrivare a un aumento di questo regime fiscale del 5% e per rilanciare il mercato, nonostante Imu e Tasi. Inoltre per gli anni 2014, 2015 e 2016 sono previsti bonus fiscali per gli inquilini degli alloggi sociali: 900 euro per i redditi sotto i 15 mila 500 euro che si dimezzano a 450 euro per chi ha un reddito che non supera 31 mila euro l’anno.

EDILIZIA POPOLARE - Parte del Piano casa riguarda il recupero di immobili di edilizia residenziale pubblica (gli ex Iacp) per cui verranno stanziati 400 milioni di euro che serviranno alla ristrutturazione di 12 mila alloggi. In più altri 67,9 milioni serviranno per recuperare 2 mila e 300 alloggi per inquilini di categorie sociali disagiate o con un reddito annuo complessivo familiare inferiore ai 27 mila euro. Più o meno le stesse categorie che possono usufruire del blocco degli sfratti del 'Milleproroghe'. Ci saranno anche agevolazioni per l'acquisto da parte degli inquilini degli alloggi Iacp, per cui sono previsti accordi con Regioni e Comuni. Il ricavato verrebbe rinvestito per la costruzione di nuovi immobili.

RENT TO BUY - Per agevolare il mercato dopo almeno 7 anni dalla stipula del contratto di locazione, l’inquilino avrà la possibilità di riscattare l'immobile, pratica detta anche 'rent to buy'. L’Iva dovuta dall’acquirente (che è incassata da chi vende per riversarla allo Stato) verrà corrisposta solo al momento del riscatto e non all’inizio e il reperimento del fabbisogno finanziario residuo per l’acquisto è rimandato al momento dell’atto di acquisto. Chi venderà potrà rimandare la tassazione Ires e Irap sui corrispettivi delle cessioni alla data del riscatto.

INCENTIVI PER LE RISTRUTTURAZIONI - Sulla spesa per l’acquisto di mobili a seguito di ristrutturazione sono previste detrazioni Irpef e potranno essere superiori a quella per la ristrutturazione stessa, con un tetto massimo di spesa di 10mila euro. Il tutto per incentivare acquisto di arredi ed elettrodomestici, per sollecitare interventi di ristrutturazione.

STRETTA SULLE CASE OCCUPATE - Per arginare il fenomeno dell'occupazione degli immobili sfitti si renderà impossibile per gli occupanti la richiedere la residenza (con il conseguente accesso ai servizi pubblici dei diversi comuni) e l’allacciamento alle utenze come acqua, luce e gas.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano casa: tutte le novità per rilanciare il mattone

Today è in caricamento