rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Le indagini / Ancona

Rilasciano green pass falsi: 50 indagati

In carcere finisce un infermiere professionale addetto alle vaccinazioni in un centro vaccinale di Ancona. Ai domiciliari quattro soggetti ritenuti intermediari nel rilascio indebito del certificato vaccinale

Le accuse sono pesantissime. Sono cinquanta le ordinanze di custodia cautelare per reati connessi all'indebito rilascio del green pass eseguite fin dalle prime ore della mattina dalla squadra mobile di Ancona. I reati contestati dalla procura sono quelli di corruzione, falso ideologico e peculato commessi in concorso da altrettanti indagati.

Secondo quanto riferito dalla questura, è stata applicata la custodia cautelare in carcere nei confronti di un infermiere professionale addetto alle vaccinazioni in un centro vaccinale di Ancona e la misura degli arresti domiciliari nei confronti di quattro persone ritenute intermediari nei fatti corruttivi e nel rilascio indebito del green pass. Per altre 45 persone è stato disposto l'obbligo di dimora nel comune di residenza e l'obbligo di presentazione quotidiana alla polizia giudiziaria.

Da oggi, lunedì 10 gennaio 2022, in tutta Italia entrano in vigore le nuove regole legate al super green pass, che segnano un'ulteriore stretta per i non vaccinati. Il certificato verde rafforzato, che si ottiene solo con la vaccinazione o con la guarigione dal Covid-19, serve ora per accedere a diversi servizi. Ne abbiamo parlato qui e qui.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rilasciano green pass falsi: 50 indagati

Today è in caricamento