rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Il caso

Greta Beccaglia denuncia il tifoso che l'ha molestata: sospeso il conduttore che minimizzava

L'uomo è un ristoratore 45enne residente ad Ancona: "Non sono una persona cattiva, stiamo passando tutti i dispiaceri del mondo". Sospeso Giorgio Micheletti, il conduttore che le diceva: "Non te la prendere". Rischia provvedimenti disciplinari

Sarà accusato di violenza sessuale. La polizia ieri senza troppe difficoltà ha individuato il "tifoso" che dopo la partita di Empoli-Fiorentina del 27 novembre ha molestato in diretta tv la giornalista di una tv privata locale, Greta Beccaglia. L'uomo è un 45enne residente ad Ancona. Il commissariato di Empoli ha incrociato le immagini riprese dalla televisione con altri filmati e con la videosorveglianza dell'impianto sportivo. La reporter ha presentato una denuncia-querela.

Dopo la denuncia della donna, che ha ricevuto solidarietà a 360 gradi, l’uomo è stato rintracciato da La Zanzara su Radio 24, e ha chiesto scusa. Si chiama Andrea Serrani: "Non volevo parlare con nessuno, solo andare alla macchina, ho sbagliato e chiedo scusa: voglio incontrarla, quando sarà possibile, quando lei vorrà". Ristoratore, con una compagna e una figlia, ha proseguito: "A casa mi hanno detto 'Come ti è venuto in mente?, l’ha detto anche la mia compagna. Mi conoscono, sanno che non sono una persona cattiva, stiamo passando tutti i dispiaceri del mondo". Sull'accusa di essersi sputato sulla mano prima della molestia, l'uomo precisa: "Stavo tossendo, non ho sputato. Guardate dove è finita questa cosa per uno sbaglio. Uno lavora una vita, si crea una vita e poi guardate cosa succede per una cosa così...". Serrani, parla di "gesto goliardico".

Le altre notizie di oggi

E' stato temporaneamente sospeso anche il conduttore del programma tv, che aveva minimizzato l'accaduto. ToscanaTv ha affidato a un comunicato stampa la notizia della "pausa" (leggasi sospensione, a tempo, probabilmente solo qualche settimana) che Giorgio Micheletti si prenderà dalla conduzione del popolare programma "A Tutto Gol": "Abbiamo condiviso con il giornalista Giorgio Micheletti di concedergli l’opportunità di un momento di riflessione e di pausa professionale nella conduzione del format 'A Tutto Gol', al fine di chiarire lo svolgimento dei fatti riservandoci di valutare eventuali provvedimenti disciplinari. La nostra emittente conferma il proprio sostegno e la propria solidarietà a Greta Beccaglia - continua la nota -. L’aspettiamo nei nostri studi quanto prima nel solco della positiva collaborazione svolta fino ad oggi. Quello che è accaduto è una molestia. Una cosa inaccettabile. Se Greta vorrà, saremo al suo fianco nella denuncia sporta e speriamo che quanto accaduto possa aiutare noi, il mondo dell’informazione e nella fattispecie il mondo del calcio parlato, a costruire un 'discorso' pubblico più rispettoso", conclude la rete.

 Alla domanda "Hai un po` metabolizzato quello che è successo?", Greta Beccaglia ha risposto: "Sì, fino a un certo punto perché sono davvero stanca. È un momento un po' particolare per me e credo per le donne in generale: da quando è successa questa cosa io ho ribadito che sono stata fortunata a essere in video, per una volta c'è una diretta testimonianza e credo che questo possa cambiare qualcosa a livello culturale e umano". La giornalista è stata ospite di Francesco Facchinetti, Sabrina Scampini e Gibba nel programma "105 Kaos" in onda su Radio 105. "Io non ho sentito questa persona - ha detto Beccaglia - Questa mattina ho fatto la denuncia, non ho sentito la persona e non ho neanche letto le scuse, me le hanno dette perché è tutto il giorno che faccio interviste. Non ho avuto neanche la possibilità di capire che cosa lui abbia realmente detto. Io porto avanti la mia battaglia perché le scuse non le accetto.
Credo che questo gesto sia veramente importante da poter andare avanti con questa battaglia perché non è giusto quello che lui ha fatto. La mia denuncia ha denunciato il suo gesto, ma anche il gesto di tante altre persone che erano lì presenti, nel video integrale si vede un altro personaggio che mi viene addosso e mi sfiora le parti intime si vedono altre persone che stanno lì e osservano il tutto. Porto avanti questa battaglia per tutte quelle ragazze che subiscono a telecamere spente giorno".

E poi ha spiegato: "Una cosa del genere non mi è mai accaduta; altre volte violenze verbali nel senso parole non carine, ma un gesto così umiliante mai non mi era mai capitato". Rispondendo ai suoi interlocutori ha aggiunto: "Io ho ribadito dal primo momento che Micheletti mi ha difeso. Poi ha chiesto anche scusa perché forse poteva utilizzare un'altra espressione, però fondamentalmente lui mi ha difesa. Per me è un grande professionista e non i sono mai sentita di attaccarlo", conclude la giornalista.

Qual è il vero problema del caso Greta Beccaglia

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Greta Beccaglia denuncia il tifoso che l'ha molestata: sospeso il conduttore che minimizzava

Today è in caricamento