rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca Torino

Gru crolla su un palazzo e poi in strada: morti tre operai

E' successo a Torino in via Genova, nella zona del Lingotto

A Torino una gru è caduta, questa mattina, sabato 18 dicembre 2021, in via Genova, all'altezza del civico 107, poco distante dall'ufficio postale all'angolo con via Millefonti. Tre operai sono morti e altre persone - dei passanti - sono rimaste coinvolte.

Gru crolla in strada a Torino (foto TorinoToday)

Gru crollata a Torino in via Genova: morti

Due lavoratori sono rimasti uccisi sul colpo, un terzo è stato portato in ospedale in codice rosso ed è morto poco dopo: aveva 20 anni. Gli operai sono rimasti schiacciati. I feriti sono stati trasportati in ospedale per le cure del caso.

La dinamica è ancora in fase di ricostruzione. La struttura alla base della gru, per motivi che andranno accertati, ha ceduto durante l'allestimento del cantiere ed è crollata contro un palazzo di sei piani. "La gru era già montata, non si capisce che cosa sia accaduto", dice un vigile del fuoco

Sul posto il personale sanitario 118 con quattro ambulanze, carabinieri, polizia di Stato, polizia municipale e lo Spresal dell'Asl di Torino per tutte le indagini del caso. 

I nomi delle vittime

Hanno perso la vita  Roberto Peretto, 52 anni, Marco Pozzetti, 54 anni, Filippo Falotico, 20 anni.

L'operaio rimasto ferito stamane nel crollo della gru a Torino è stato ascoltato per circa un'ora in ospedale al Cto dov'è ricoverato. Nel cedimento della struttura hanno perso la vita tre operai. Si mantiene il massimo riserbo su quanto è stato riferito nel corso dell'incontro.

"Abbiamo sempre detto che la strada più efficace è la prevenzione, non quella formale, quella burocratica, ma quella che vede applicate le norme di sicurezza in concreto. Oggi l'ennesima tragedia, a perdere la vita sul lavoro tre operai a Torino. Basta parole, sono necessari fatti e impegni che devono vedere tutti i soggetti in prima fila e tutti dalla stessa parte: politica, imprese, sindacati, lavoratori". Lo dichiara Tiziana Cignarelli, segretaria generale della Flepar, la Federazione dei professionisti della pubblica amministrazione, da anni impegnata nella prevenzione degli incidenti sul lavoro. "È difficile controllare ogni singola azienda, non basta invocare solo più controlli, ma serve più prevenzione, più indicazioni operative, specifiche e tecniche. Servono poi dare sostegno mirato alle imprese che investono in prevenzione, rilanciare in Parlamento la proposta di legge 1266 che correla incentivi alla prevenzione con lavoro stabile e coinvolgere tutti i soggetti ai tavoli ministeriali".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gru crolla su un palazzo e poi in strada: morti tre operai

Today è in caricamento