Venerdì, 24 Settembre 2021
Persone scomparse

Il macabro sospetto al cimitero di Sestino: le ossa di Guerrina nel loculo di un uomo

L'ipotesi è che gli assassini di Guerrina abbiano disseppellito il cadavere di un uomo per occultare i resti della casalinga scomparsa da Ca' Raffaello

Le ossa di Guerrina Piscaglia, la donna scomparsa il primo maggio scorso da Ca' Raffaello, potrebbero essere nascoste nel loculo di un altro defunto. Per ora si tratta solo di un orribile sospetto, ma gli investigatori non vogliono lasciare nulla di intentato. 

Ieri i carabinieri hanno effettuato un breve sopralluogo nel camposanto di Sestino: l'ipotesi è che le ossa dell'uomo senza identità, rinvenute pochi giorni fa nell'ossuario del cimitero, fossero state contenute in un loculo che è stato svuotato per fare spazio ai resti di Guerrina. 

Gli assassini avrebbero dunque compiuto un occultamento ai limite del verosimile, scavando un sepolcro, tirando fuori la salma e seppellendoci il cadavere di Guerrina Piscaglia. 

I resti ritrovati nella cappella erano stati in un primo momento giudicati compatibili con la donna scomparsa da Ca' Raffaello. Ma le analisi condotte a tempo di record dai Ris hanno fugato ogni dubbio: il cromosoma individuato ed estratto dai resti dello scheletro appartiene senza ombra di dubbio ad un uomo di cui al momento non è stata rivelata l'identità.  

L'unica cosa certa ora che è quel corpo è stata lasciato per settimane all'aria aperta, per poi essere bruciato e tagliato. Solo allora i resti sarebbero stati poi nascosti in quell'ossario in cui sono stati trovati sabato 4 marzo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il macabro sospetto al cimitero di Sestino: le ossa di Guerrina nel loculo di un uomo

Today è in caricamento