rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Televisione

Telespettatori cattolici contro Corrado Guzzanti: "Ci offende"

L'Associazione dei telespettatori cattolici (Aiart) denunceranno il comico per i contenuti del suo 'Recital' andato in onda venerdì sera su La7: "Programma offensivo dei sentimenti religiosi cattolici".

Telespettatori cattolici contro Corrado Guzzanti. Non è un nuovo sketch del comico romano, ma quanto sta accadendo in queste ore dopo la messa in onda su La7 di Recital.

Lo spettacolo teatrale, trasportato in tv, ha fatto infuriare l'Aiart, l'Associazione dei telespettatori cattolici: "Siamo stati sollecitati da telefonate e mail per il 'Recital' di e con Guzzantì andato in onda venerdì sera su La7 in prima serata".

Ebbene, per i telespettatori cattolici "il programma è offensivo dei sentimenti religiosi". Guzzanti, "credendo di fare satira, appare vestito da cardinale, e irride alla Trinità, alla Madonna di Lourdes, al Vangelo, alla Chiesa, al Pontefice e con battutacce da caserma liquida le posizioni della Chiesa sulla bioetica".

Da qui alla querela il passo è breve: "Abbiamo dato mandato al nostro legale di presentare denuncia alla Procura della Repubblica di Roma".

Ma non solo. Come avverte Luca Borgomeo, presidente dell'Aiart "chiederemo al Consiglio Nazionale Utenti, nella prossima assemblea plenaria, di presentare un esposto all'Agcom perchè accerti violazioni e sanzioni questo programma, che non ha niente a che vedere con la satira e con lo spettacolo".

In attesa di sapere come evolverà la situazione, di una cosa siamo certi: questa storia potrebbe essere, davvero, materia di un prossimo sketch del divertentissimo Corrado Guzzanti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Telespettatori cattolici contro Corrado Guzzanti: "Ci offende"

Today è in caricamento