Domenica, 25 Luglio 2021
Cronaca

Igor, due agenti e un agricoltore uccisi nella sparatoria: chi sono le vittime

Si tratta di due agenti della Guardia Civil e un giovane papà di 39 anni. Non è ancora chiara la dinamica del conflitto a fuoco avvenuto forse in una fattoria. Il latitante catturato nella notte dopo l'ennesima fuga

ANSA/ANTONIO GARCIA

Alla fine Igor è stato catturato, ma il suo arresto è costato altre tre vite. Sarebbero dunque sei in totale le vittime riconducibili al killer di Budrio, all'anagrafe Norbert Feher, fermato nella tarda serata di ieri in Spagna dopo una latitanza di diversi mesi. Secondo le prime notizie diffuse dai media spagnoli, Igor avrebbe aperto il fuoco contro tre persone - due agenti e un agricoltore della zona - ieri sera tra le 19 e le 20 in una piccoa fattoria situata nella zona di El Ventorrillo, non lontano da Terruel, in Andorra. Feher è stato poi arrestato nel cuore della notte, intorno alle 2.50,  dopo un incidente stradale mentre fuggiva.

Nel conflitto a fuoco hanno perso la vita tre persone. Si tratta di due agenti della Guardia Civil spagnola e di un agricoltore del posto che stava accompagnando i due agenti alla ricerca di un uomo che il 5 dicembre aveva assaltato una fattoria ad Albalate del Arzobispo e che aveva ferito due persone. 

E ieri il latitante ha aperto di nuovo il fuoco uccidendo a bruciapelo altre tre persone. Quindi si è impossessato delle armi in dotazione agli agenti ed è fuggito su un pick-up verde. Le ricerche sono scattate immediatamente. Igor è stato catturato intorno alle 2.30 di notte a Cantavieja dopo essere rimasto vittima di un incidente stradale. Questa volta non avrebbe opposto resistenza all'arresto.  Al momento della cattura, "Igor il russo" era "vestito in uniforme e pesantemente armato". Con sé aveva tre armi corte, due delle quali in dotazione della polizia spagnola.

La polizia spagnola ha confermato la morte dei due agenti: si tratta di Víctor Romero Pérez, 30 anni, e Víctor Jesús Caballero Espinosa, di 38, nativo di Cadice.  Entrambi gli agenti erano impiegati in operazioni di contrasto ai furti in ambiente rurale, come fattorie o allevamenti di bestiame. 

Nel conflitto a fuoco è rimasto ucciso anche José Luis Iranzo, 39 anni, agricoltore e giovane ma già affermato sindacalista con esperienza in posizioni dirigenziali dell'Unione degli agricoltori e dei bovini di Aragona (UAGA). Iranzo lascia una compagna e un figlio piccolo.


Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igor, due agenti e un agricoltore uccisi nella sparatoria: chi sono le vittime

Today è in caricamento