Martedì, 18 Maggio 2021
Il giallo di Faenza / Ravenna

Ilenia Fabbri, dettaglio "decisivo": al killer non bastavano le chiavi per entrare in casa

La donna uccisa a Faenza era solita chiudere i "ganci" di sicurezza e la porta tagliafuoco ogni sera. Chi fosse stato quindi in possesso delle chiavi del garage, per entrare avrebbe avuto comunque bisogno di qualcuno che dall'interno togliesse i ganci di sicurezza. Quindi la data scelta, il 6 febbraio, "sarebbe stata obbligata"

Foto: RavennaToday

Al killer di Ilenia Fabbri (secondo gli inquirenti sarebbe Pierluigi Barbieri) non sarebbero bastate le chiavi di casa per entrare nell'abitazione di via Corbara, a Faenza (Ravenna). Quindi quella particolare giornata di sabato 6 febbraio, sarebbe stata la data obbligata, anche avendo la chiave della porta del garage.

Ilenia Fabbri e le chiavi duplicate al killer per entrare in casa 

Ilenia Fabbri trascorreva nella casa di via Corbara a Faenza settimane "alternate": una da sola (in parte con la presenza del compagno) e una con la figlia. Da quella porta da cui è entrato l'omicida era impossibile entrare, anche con la chiave, perché Ilenia era solita chiudere i "ganci" di sicurezza e la porta tagliafuoco ogni sera. Chi fosse stato quindi in possesso delle chiavi del garage, per entrare avrebbe avuto comunque bisogno di qualcuno che dall'interno togliesse i ganci di sicurezza della porta.

E' una delle ‘anomalie' messe in luce dalla Procura di Ravenna, recepite nell'ordinanza del Gip Corrado Schiaretti e riportate da RavennaToday nell'ambito delle indagini per l'omicidio della donna di Faenza, trovata cadavere un mese fa al piano terra della palazzina in cui abitava.

"I dispositivi potevano essere disattivati solo dall'interno, per cui entrare da quella porta, anche disponendo delle chiavi, sarebbe stato impossibile (o ritenuto impossibile da chi conoscesse le abitudini della famiglia) in qualsiasi altro giorno, ma non quel giorno, perché Arianna doveva uscire, per andare a Lecco con il padre e, alle sei del mattino, nessuno avrebbe comunque richiuso i chiavistelli e la porta tagliafuoco dall'interno". E' questa una delle 'anomalie'  messe in luce dalla Procura e recepite nell'ordinanza di custodia cautelare del Gip Corrado Schiaretti, che ha disposto l'arresto per l'ex marito della donna, Claudio Nanni, e per colui che è ritenuto l'esecutore materiale dell'omicidio, Pierluigi Barbieri.

Tutte queste considerazioni richiedono un'ottima conoscenza della casa e del meccanismo di funzionamento della porta, nonché un'ottima conoscenza delle abitudini di Ilenia, "in quanto deve escludersi che un sicario abbia avuto la fortuna, proprio quella mattina, che non avrebbe avuto in diversa giornata di trovare i "ganci" di sicurezza aperti", si legge nell'ordinanza. 

Proprio la presenza di Arianna, la figlia della coppia, la mattina dell'omicidio serviva a rimuovere quei chiavistelli prima di uscire dalla porta del seminterrato. La ragazza era in viaggio verso Milano con il padre al momento dell'omicidio. Erano partiti pochi minuti prima delle 6. La ragazza aveva chiuso la porta uscendo, ma ovviamente i ganci di sicurezza erano stati sollevati dalla giovane per uscire. Da qui, si legge ancora nell'ordinanza, si deduce "che per chi avesse deciso di uccidere Ilenia la scelta della giornata, quella giornata, sarebbe stata obbligata, anche avendo la chiave".

Ilenia Fabbri: arrestati Claudio Nanni e Pierluigi Barbieri

Claudio Nanni e Pierluigi Barbieri, entrambi 53enni, sono stati arrestati per l'omicidio di Ilenia Fabbri a Faenza, e sono accusati di essere mandante e sicario. Il 20 e 29 gennaio Nanni e Barbieri si incontrano a Faenza. Claudio secondo gli inquirenti avrebbe dato al killer il duplicato delle chiavi di casa, gli avrebbe spiegato come raggiungere la camera da letto dove dormiva l'ex moglie. All'alba del 6 febbraio il killer entra in camera da letto e quando Ilenia grida ("Chi sei? Cosa vuoi?") e scappa per le scale, lui la insegue, la aggredisce, le stacca un orecchino dal lobo, le sbatte la testa a terra. Poi la uccide. Il piano di far scoprire il cadavere di Ilenia nel pomeriggio e far sembrare tutto una rapina fallisce malamente.

I messaggi e la paura: l'incubo senza fine di Ilenia Fabbri

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilenia Fabbri, dettaglio "decisivo": al killer non bastavano le chiavi per entrare in casa

Today è in caricamento