Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Ravenna

Ilenia Fabbri: i piani del misterioso killer "rovinati" da due persone

Il giallo della donna di 46 anni trovata morta il 6 febbraio scorso nella sua abitazione di Faenza. Il cadavere è stato scoperto subito, pochi minuti dopo l’omicidio. In casa c'era l'amica della figlia, e un vicino ha sentito le urla e chiamato subito i carabinieri. L'ex marito resta indagato per omicidio pluriaggravato in concorso con persona ignota

Sarebbero state due le persone che hanno scombinato i piani del killer di Ilenia Fabbri, la donna di 46 anni trovata morta il 6 febbraio scorso nella sua abitazione di  Faenza. Il cadavere è stato scoperto pochi minuti dopo l’omicidio, e l'uomo che l'ha uccisa è dovuto fuggire precipitosamente. La prima persona è il vicino di casa che pochi minuti dopo le 6 ha chiamato i carabinieri dopo aver udito le grida della donna e poi ha iniziato a suonarle il campanello.La seconda è l’amica della figlia Arianna, che stava trascorrendo il resto della notte in quell’appartamento, una decisione presa all'ultimo. 

Omicidio Ilenia Fabbri: i piani del killer "rovinati" da due persone

Se non ci fossero state queste due persone, il corpo sarebbe stato trovato probabilmente solo molto più tardi, forse nel pomeriggio, quando la figlia convivente sarebbe tornata da Milano. La giovane era uscita dall’appartamento alle 5.59, il padre Claudio Nanni la aspettava in strada per andare a prendere un’auto fino al capoluogo lombardo.

"Vai forte, vai forte!". Lo ripete otto, nove volte, Arianna, la figlia di Ilenia Fabbri. L'amica l'aveva appena chiamata per dirle che in caa c'era qualcuno. Lei è in macchina col padre Claudio Nanni, indagato per l'omicidio dell'ex moglie, sospettato di essere il mandante. Lui si lamenta, sembra piagnucolare: "Oddio, sto male. Ho paura".

Succede qualcosa di stranoin quei minuti, racconta oggi Repubblica. Arianna, come si sente dalla telefonata, urla al padre: "Vai forte, vai forte!". Lo ripete almeno otto o nove volte. "Accelera, vai in terza corsia!". Perché non accelerava? E' il cellulare di Claudio a catturare tutto. Ma lui reagisce in un altro modo: "Oddio, sto male". E poi: "Ho paura, ho paura". Arianna dice anche alla compagna di prendere un attizzatoio e andare giù a vedere che succede. Ma il padre le dice che è meglio di no, che si chiuda in camera.

Invece proprio grazie alla presenza dell'amica della figlia e alla testimonianza dell'attento vicino di casa si è compreso presto che la vittima non conosceva il suo aggressore (gli ha gridato: "Chi sei? Cosa vuoi?"), c'è persino un possibile identikit dell’uomo (alto di statura, ben piazzato, vestito di scuro) e non ci sono dubbi sui tempi esatti del delitto.

Ilenia Fabbri, le ultime notizie sull'omicidio di Faenza

Venerdì 12 febbraio era emerso come nuove tracce ematiche - che in linea teorica potrebbero appartenere al killer - fossero state trovate nell'abitazione di Ilenia Fabbri. La polizia Scientifica, durante l'accertamento tecnico non ripetibile di ieri, ha utilizzato reagenti chimici come il Luminol per provare a dare un'ulteriore svolta alle indagini dopo l'iscrizione nel registro degli indagati dell'ex marito.

Ilenia avrebbe provato a difendersi già al piano superiore della palazzina, e forse il misterioso sicario si è ferito durante la colluttazione terminata di sotto con la morte della donna. Sarà possibile isolare il Dna dell'omicida e confrontarlo con le banche dati? E' presto per dirlo.

I movimenti di sabato mattina dell'ex marito sono stati dettagliatamente analizzati: ribadisce di essere totalmente estraneo ai fatti. Quando l'ex moglie è stata uccisa lui era in viaggio verso Milano con la figlia per ritirare un'automobile: un viaggio organizzato all'ultimo. Il suo Telepass ha varcato il casello dell'autostrada A14 alle 6.05, esattamente tre minuti prima della telefonata d'allarme fatta dal vicino di casa. La presenza dell'amica della figlia della vittima in casa potrebbe aver sorpreso il killer. La giovane era infatti ospite casualmente nella casa, aver portato l'uomo ad agire in pochi minuti e lasciando la porta del garage aperta.

L'ex marito di Ilenia Fabbri indagato per omicidio pluriaggravato in concorso con persona ignota

L'ex marito, che si dice estraneo ai fatti, resta indagato per omicidio pluriaggravato in concorso con persona ignota. Secondo quanto riportato dall'agenzia Ansa e anche da RavennaToday in almeno un paio di circostanze, uscendo da incontri con l'avvocato civilista durante un contenzioso in passato l'ex marito si sarebbe lasciato andare a sfoghi di questo tipo contro la ex moglie: se continua così, prima o poi le mando qualcuno "a farle le festa". Il particolare è stato riferito da una persona presentatasi spontaneamente in commissariato poco dopo l'omicidio.

La 46enne Ilenia Fabbri aveva poi promosso una causa di lavoro contro l'ex marito lamentando mancati compensi per 100mila euro legati alla sua collaborazione nell'impresa di famiglia. 

Un ulteriore elemento nuovo uscito nelle ultime ore dalle indagini della polizia coordinate dal Pm Angela Scorza, è l'immagine di una figura scura captata da una telecamera privata non distante dall'abitazione di via Corbara e in un orario compatibile con quello del delitto. Le indagini proseguono. I carabinieri, giunti sul posto pensando di trovarsi di fronte alla scena di un possibile furto, hanno invece trovato la vittima in una pozza di sangue.

Oggi i funerali di Ilenia Fabbri

Si terranno oggi in forma strettamente privata i funerali di Ilenia Fabbri. Il Pm ha infatti concesso il nulla osta alla sepoltura, dopo che sul corpo della vittima sono stati ultimati tutti gli esami autoptici. Sull’orario e il luogo delle esequie è stato tenuto il massimo riserbo.

Trovata in una pozza di sangue, l'omicidio di Ilenia Fabbri (fotoservizio di Massimo Argnani)1-2-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilenia Fabbri: i piani del misterioso killer "rovinati" da due persone

Today è in caricamento