rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
CASO ILVA / Taranto

Ilva, 15 operai intossicati nell'acciaieria

La denuncia di Francesco Rizzo, sindacalista Usb: "Hanno inalato monossido di carbonio e chissà quali altre sostanze". Il tutto "senza nessun tipo di allarme che avvertisse gli operai"

TARANTO - Quindici operai dell'Ilva sono rimasti intossicati stamattina, intorno alle 7, dall'esalazione di alcuni fumi nel reparto Colata continua dell'acciaieria 1. E' quanto denuncia Francesco Rizzo dell'Unione sindacale di base."Cinque di loro - spiega Rizzo - erano rimasti intossicati anche la scorsa settimana". 

L'incidente è avvenuto nel reparto Colata continua 1 dell'Acciaieria 1 dell'Ilva ed è il secondo in pochi giorni. "La sera del 19 ottobre scorso - come ricorda l'Usb - altri sei dipendenti del Siderurgico mentre erano al lavoro nell'area del CCO1 hanno avuto grosse difficoltà di respirazione in seguito all'inalazione di monossido di carbonio e chissà quali altre sostanze, sprigionate nel capannone senza che nessun tipo di allarme abbia avvertito le maestranze". 

Gli operai, soccorsi nella infermeria, non avevano riportato gravi conseguenze. Il coordinatore provinciale dell'Usb Francesco Rizzo osserva che "l'Acciaieria e le Colate continue 1 e 5 necessitano di grandi e immediati interventi, partendo dalla salvaguardia della salute e sicurezza di chi ci lavora, che allo stato delle cose non viene garantita".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ilva, 15 operai intossicati nell'acciaieria

Today è in caricamento