rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Proteste

S'incatena in Regione: "Io crepo, loro si fanno pagare per andare in bagno"

L'imprenditore, la cui azienda è stata distrutta dal sisma del maggio scorso, si è incatenato davanti alla Regione: "Qui si fanno pagare per andare in bagno e noi crepiamo sotto le macerie"

BOLOGNA - La sua azienda è stata pesantemente danneggiata dal terremoto dello scorso anno. Per ora, nessun aiuto dalle Istituzioni e dalla Regione: la stessa Regione davanti alla quale questa mattina ha deciso di incatenarsi. 

Lui, Iorio Grulli titolare della "Manifattura modenese", ha deciso di dire basta: di rendere evidente il contrasto tra i suoi problemi e i cinquanta centesimi che un consigliere si è fatto rimborsare per l'uso di un wc pubblico. 

Così, prima di incatenarsi davanti alla sede dell'Assemblea legislativa in viale Moro, ha sistemato accanto a sé un foglio di carta. "Qui si fanno pagare i cinquanta centesimi per andare in bagno e noi crepiamo sotto le macerie a non finire". Quelle macerie che hanno sepolto il suo lavoro e i suoi sogni. (da BolognaToday)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

S'incatena in Regione: "Io crepo, loro si fanno pagare per andare in bagno"

Today è in caricamento