rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
CRONACA

Emergenza incendi: brucia il centro-sud, morto un operaio

Ancora incendi boschivi sul territorio nazionale. La Campania è la regione più colpita: nell'avellinese è morto un operaio soffocato dal fumo. Fiamme anche in Umbria, Calabria, Lazio, Sicilia e Sardegna

 

Continua l'emergenza incendi su tutto il territorio nazionale. E le fiamme, purtroppo, arrivano ad uccidere gli operatori forestali che cercano di domare i roghi. Nella giornata di ieri, i Canadair e gli elicotteri della flotta aerea dello Stato sono stati impiegati fin dalle prime luci dell'alba nelle operazioni di spegnimento di 30 incendi boschivi che hanno visto l'intervento dei mezzi aerei in supporto delle operazioni svolte alle squadre a terra su tutto il centro-sud del Paese. 
 
CAMPANIA MARTORIATA: OPERAIO MORTO TRA LE FIAMME - Il maggior numero di richieste è giunto dalla Campania e proprio nell'avellinese nel pomeriggio è morto un operaio, soffocato dal fumo. Michele G., in servizio presso la SMA (Società di Servizio Antincendio Boschivo Regionale) è stato investito dalle fiamme a causa di un'improvvisa folata di vento mentre tentava di spegnere incendio divampato tra Lauro e Palma Campania al confine tra le provincie di Avellino e Napoli in un bosco di castagno. Il fuoco ha raggiunto anche l'assistente del Corpo forestale dello Stato Alberto Campanella, che dopo diversi tentativi è riuscito a mettersi in salvo, se pur con grosse difficoltà, riportando ustioni di primo e secondo grado soprattutto su mani e piedi. L'assistente è stato ricoverato presso l'ospedale di Nola, dove ha ricevuto i primi soccorsi. L'operaio, invece, è rimasto intrappolato nel rogo ed è caduto in un burrone. Il corpo esanime è stato rinvenuto, dopo diverse ore di ricerche da parte del personale del Corpo forestale dello Stato, dei Carabinieri, della Comunità Montana locale e dai vigili del fuoco, al confine tra Sarno e Lauro.
 
Sull'incendio sta operando il personale del Corpo forestale dello Stato del Comando Stazione di Monteforte Irpino e di Baiano, unitamente al personale del NIPAF (Nucleo Investigativo Provinciale di Polizia Ambientale e Forestale) di Avellino, che sta eseguendo i rilievi per determinare le cause.
 
Roghi anche nel resto d'Italia; 4 richieste dall'Umbria e dalla Calabria, 3 da Marche e Sicilia, 2 da Lazio e Basilicata, una da Abruzzo e Sardegna.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza incendi: brucia il centro-sud, morto un operaio

Today è in caricamento