Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Incendi, ultime 24 ore da incubo: "Lotta senza sosta, la collaborazione dei cittadini è decisiva"

Decine di interventi in tutta Italia. Un'altra giornata impegnativa per gli equipaggi dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile

Un'altra giornata impegnativa per gli equipaggi dei Canadair e degli elicotteri della flotta aerea dello Stato, coordinati dal Dipartimento della Protezione Civile: anche domenica, i velivoli sono stati impegnati dalle prime luci del giorno nelle operazioni di spegnimento dei numerosi incendi boschivi per cui si è reso indispensabile il supporto aereo alle operazioni svolte dalle squadre a terra e dai velivoli regionali.

In tutto sono 44 le richieste di concorso aereo ricevute dal Centro Operativo Aereo Unificato (COAU) del Dipartimento dalle regioni. In particolare 12 sono pervenute dal Lazio e 8 dalla Sicilia, 4 rispettivamente da Abruzzo, Basilicata e Campania, 3 dalla Calabria, 2 dall'Emilia Romagna e dallìUmbria, una richiesta per regione da Liguria, Toscana, Molise, Puglia e Sardegna.
 
L’intenso lavoro svolto dai piloti dei mezzi aerei – 13 Canadair e 6 elicotteri del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco oltre a 3 elicotteri della Difesa – ha permesso di mettere sotto controllo o spegnere, finora, 14 roghi. Al momento, l'attività dei velivoli disponibili è concentrata, in accordo con le regioni, sulle situazioni più critiche. Le attività di lancio di acqua e liquido ritardante ed estinguente proseguiranno finché le condizioni di luce consentiranno di operare in sicurezza.
 
È utile infine ricordare che la maggior parte degli incendi boschivi è causata da comportamenti superficiali o, spesso, dolosi e che la collaborazione dei cittadini può essere decisiva nel segnalare tempestivamente al numero di soccorso del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco 115 o, dove attivato, al numero unico di emergenza 112 anche le prime avvisaglie di un possibile incendio boschivo. Fornendo informazioni il più possibile precise, si contribuisce in modo determinante nel limitare i danni all’ambiente, consentendo a chi dovrà operare sul fuoco di intervenire con tempestività, prima che l’incendio aumenti di forza e di capacità distruttiva.

Aeronautica militare: "Lotta agli incendi senza sosta"

L'Aeronautica Militare continua senza sosta la lotta agli incendi in Sicilia . Sono proseguiti nelle ultime 24 ore gli interventi effettuati dall'equipaggio dell'80° Centro C.S.A.R (Combat Search and Rescue) di Decimomannu (Cagliari) che da ormai quattro settimane è chiamato ad operare in Sicilia per supportare ed integrare il dispositivo creato per fronteggiare la grave emergenza incendi che sta colpendo la regione.

Ben tre le sortite - spiega una nota - che hanno visto impegnato l'equipaggio dell'elicottero HH-212, composto da due piloti e da un operatore di bordo, che dalla tarda mattinata, fino a sera, in 5 ore e mezzo di volo, hanno effettuato ben 62 lanci, per un totale di quasi 48.000 litri di acqua sganciati sulle fiamme che avevano colpito nuovamente la zona di Mirto nel comune di Monreale (PA).

Preziosa anche in questa occasione la possibilità di rifornirsi per ben due volte all'aeroporto di Palermo Boccadifalco, con il supporto del Nono Nucleo Elicotteri dei Carabinieri, operazione che ha permesso di riprendere in maniera tempestiva le attività.

L'ordine di decollo e la zona di intervento giunge agli equipaggi in prontezza dal C.O.A. (Comando Operazioni Aeree) di Poggio Renatico (FE), attraverso la Sala Operativa dell'82° Centro C.S.A.R. di Trapani, dove sono anche schierati i velivoli Canadair.

L'80° Centro è uno dei Reparti del 15° Stormo dell'Aeronautica Militare che garantisce, 24 ore su 24, 365 giorni l'anno, senza soluzione di continuità, la ricerca ed il soccorso degli equipaggi di volo in difficoltà, concorrendo, inoltre, ad attività di pubblica utilità quali la ricerca di dispersi in mare o in montagna, il trasporto sanitario d'urgenza di ammalati in pericolo di vita ed il soccorso di traumatizzati gravi, operando in qualsiasi condizione meteorologica. Dalla sua costituzione ad oggi, gli equipaggi del 15° Stormo hanno salvato più di 7.100 persone in pericolo di vita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendi, ultime 24 ore da incubo: "Lotta senza sosta, la collaborazione dei cittadini è decisiva"

Today è in caricamento