rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Emergenza incendi

L'estate dei roghi senza fine

Dopo la Sardegna devastate anche la Sicilia, le Marche e l'Abruzzo. Le temperature torride e il forte vento alimentano le fiamme. E la situazione non migliora uscendo dai confini nazionali

Un’estate torrida che vede l’Italia divisa in due, in balia dei cambiamenti climatici. Se al Nord si fanno i conti con piogge torrenziali e maltempo, al Sud si lotta infatti contro temperature altissime, siccità e una piaga che assume proporzioni sempre più drammatiche: quella degli incendi.

Quanto durerà ancora questo caldo anomalo 

Nell’ultimo fine settimana i vigili del fuoco hanno effettuato migliaia di interventi per incendi boschivi e vegetazione in tutto il paese. Le maggiori criticità in Sicilia, Lazio, Puglia, Calabria e Campania, oltre al dramma vissuto dalla Sardegna nei giorni precedenti. Dal 15 giugno a oggi gli interventi per incendi boschivi sono stati 37.407, di cui 717 soltanto domenica per fronteggiare l’emergenza in tutto il Centro Sud, 658 il giorno precedente.

incendi oristano-2

La devastazione lasciata dagli incendi a Oristano

Incendi, l'emergenza nel Sud Italia

Un’emergenza senza fine che vede impegnati vigili del fuoco e Protezione Civile su decine di fronti. Soltanto domenica i vigili del fuoco hanno affrontato 1.508 incendi usando l’intera flotta composta da 15 canadair per tentare di domare i roghi dall’alto.

Interventi nelle Marche, a Castelfidardo e a Porto Recanati, lungo le sponde del Musone, con l’evacuazione di un campeggio.

A Pescara, in Abruzzo, è divampato un incendio nella Pineta Dannunziana: 100 persone sono state evacuate dalle loro case, evacuati anche un convento e due lidi balneari, ci sono feriti e danni gravissimi.

Lunedì mattina l'emergenza è scoppiata anche in Molise, dopo che un incendio è divampato sulle colline di San Giacomo degli Schiavoni distruggendo vventi ettari di bosco su due fronti di fuoco.

La situazione più critica a oggi è però in Sicilia, dove i fronti sono centinaia e le criticità altissime. Le fiamme hanno minacciato numerose abitazioni e distrutto un’oasi naturale, quella del Simeto, a Catania, e uno storico stabilimento balneare.

Il territorio brucia anche a Enna, Palermo e Ragusa, e il presidente della Regione, Nello Musumeci, ha chiesto e ottenuto lo stato di mobilitazione di Protezione Civile e nelle ultime ore sul territorio sono arrivati mezzi e uomini provenienti da altre regioni per cercare di spegnere i roghi, alimentati dal vento e dalle temperature altissime.

sicilia copernicus-2

La mappa degli incendi in Sicilia

Dalla Turchia alla Siberia, la devastazione degli incendi

La situazione non migliora uscendo dai confini nazionali. L’aumento della temperatura terrestre ha conseguenze pesantissime i tutto il mondo e in modo differenti, proprio come in Italia. Se in alcune parti del globo si combatte con piogge e inondazioni, in altre i nemici sono il caldo e gli incendi.

In Turchia, dove il fenomeno è frequente ma mai ha colpito così duramente, gli incendi hanno soffocato le coste di alcune tra le più inflazionate mete turistiche, con turisti e residenti salvati via mare, 8 morti accertati e centinaia di feriti. I roghi individuati sono 129 in 35 distretti, e sono coinvolte le province di Antalya, Mugla, Manavgat e Marmaris, come dichiarato dal ministro dell'Ambiente Bekir Pakdemirli, che ha però annunciato che gran aprte degli incendi sarebbe "sotto controllo".

turchia incendi-2

Le coste della Turchia viste dal satellite Copernicus

Nelle operazioni di spegnimento sono impegnati 4 aerei e 17 elicotteri, con 4.800 pompieri che manovrano oltre 700 idranti e 120 pale meccaniche. I fronti sono attaccati anche tramite droni, utilizzati per individuare i roghi e anche per indicare vie di fuga tra le fiamme a volontari e pompieri.

In Grecia gli incendi hanno devastato diverse isole, da Rodi a Cefalonia, portando all’evacuazione di villaggi, spiagge e resort. 

incendi grecia-2

La mappa degli incendi nel Peloponneso vista dal satellite Copernicus

I roghi non risparmiano neppure località con un clima tradizionalmente più temperato, un cambiamento che preoccupa ancora di più gli esperti.

In Finlandia, per esempio, si sono toccati i 33 gradi, il valore più alto dal 1914, e un gravissimo incendio boschivo ha raso al suolo ettari di vegetazione. La Siberia lotta con le fiamme da inizio estate, e sono già andati in fumo un milione e mezzo di ettari di boschi. Anche in Canada, dove le temperature hanno raggiunto livelli praticamente mai toccati prima, gli incendi sono aumentate del 450% rispetto al 2020.

Il secondo giugno più caldo in Europa 

L’osservatorio sul cambiamento climatico ha definito giugno 2021 “il quarto giugno più caldo dopo quelli del 2016, 2019 e 2020”, a pari grado con giugno 2018.

È stato inoltre il secondo mese di giugno più caldo che si sia mai registrato Europa, più caldo della media in gran parte dei paesi europei. Le temperature sono state particolarmente elevate in Finlandia e in Russia occidentale, mentre le temperature sono state vicine o inferiori alla media nel sud-est del continente, nella penisola iberica, nell'Irlanda occidentale, in Islanda e nelle Svalbard.

Le condizioni calde sull'Europa facevano parte di un arco di temperature insolitamente elevate che si estendeva dall'Africa nordoccidentale, attraverso l'Europa e verso sud-est fino all'Iran, all'Afghanistan e al Pakistan occidentale. Altre due regioni dell'emisfero settentrionale hanno sperimentato temperature estive estremamente elevate: il Nord America occidentale e centrale e la Siberia settentrionale.

Per il Nord America, le condizioni di ondata di caldo record si sono concentrate inizialmente sugli Stati Uniti sud-occidentali e poi sugli Stati Uniti nordoccidentali e sul Canada sud-occidentale. Il record di tutti i tempi in termini di temperatura massima giornaliera in Canada è stato battuto per tre giorni di fila nella zona Columbia Britannica, mentre le alte temperature di giugno sulla Siberia settentrionale sono state una caratteristica degli ultimi anni, ma non erano così diffuse nel 2021 come nei tre anni precedenti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'estate dei roghi senza fine

Today è in caricamento