rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
La tragedia / Napoli

Ucraina 23enne carbonizzata nell'incendio di casa: era arrivata in Italia da due mesi

É successo stamattina in un appartamento di Napoli: la figlia di cinque anni è stata messa in salvo da una vicina, ma per Anastasiia Bondarenko non c'è stato nulla da fare

Una giovane mamma di 23 anni, Anastasiia Bondarenko, ha perso la vita in un violento incendio divampato nella mattina di oggi, giovedì 10 marzo, nella zona dell'Arenaccia, al centro storico di Napoli. La 23enne di origini ucraine era arrivata in Italia soltanto da tre mesi, insieme alla figlia di 5 anni. Proprio la piccola, per fortuna, è riuscita ad evitare il peggio, salvandosi dalle fiamme.

Per Anastasiia invece non c'è stato nulla da fare: il cadavere della 23enne è stato trovato carbonizzato all'interno dell'abitazione. La dinamica dell'accaduto è ancora da chiarire, ma secondo una prima ricostruzione, l'incendio sarebbe divampato per cause accidentali all'interno del cucinino. La donna si trovava in bagno e per arrivare dalla figlia, che in quel momento si trovava dall'altra parte dell'appartamento, ha dovuto attraversare proprio la cucina, che ormai era stata invasa dalle fiamme.

Un'altra residente, accortasi del fumo che proveniva dalla casa, è riuscita a mettere in salvo la bambina. I Vigili del Fuoco del Comando di Napoli, intervenuti sul posto, hanno domato le fiamme in poco tempo, ma per la 23enne ormai era troppo tardi. Saranno le indagini dei Carabinieri della Compagnia Stella ad accertare l'esatta dinamica di questa tragedia.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucraina 23enne carbonizzata nell'incendio di casa: era arrivata in Italia da due mesi

Today è in caricamento