Giovedì, 13 Maggio 2021
Incidenti mare

Incendio sulla Norman Atlantic: un morto nel traghetto alla deriva

Continueranno tutta la notte i soccorsi per l'evacuazione della nave italiana che ha preso fuoco al largo della Grecia. Il traghetto era diretto ad Ancona. Le vittime e i feriti trasportate in Puglia

Un morto e due feriti. E' questo il bilancio provvisorio dell'incendio a bordo del traghetto Norman Atlantic. A quanto si apprende da fonti delle Capitanerie di Porto, il cadavere di uno dei naufraghi della nave recuperato dai soccorritori è in via di trasferimento verso le coste italiane a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera. A bordo anche un altro ferito - una donna - e un militare che avrebbe accusato un malore durante le operazioni. La vittima sarebbe deceduta durante la prima fase dell'evacuazione a bordo delle scialuppe di salvataggio.

"Le operazioni dedicate a trasbordo passeggeri da nave in fiamme si estenderanno durante la notte". Con questo tweet il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha aggiornato sulla situazione dei soccorsi del traghetto della Norman Altantic che ha preso fuoco nella notte tra sabato e domenica sulla rotta tra Grecia e Italia.

Il Norman Atlantic, traghetto italiano con 422 passeggeri e 56 uomini dell'equipaggio ha preso fuoco alle 4.30 di domenica mattina durante la navigazione dalla Grecia verso l'Italia. Il capitano ha ordinato l'evacuazione ma le condizioni meteo hanno sbuto reso complicati gli aiuti. Le persone vengono evacuate a gruppi di tre, quattro persone su elicotteri messi a disposizione da tre paesi che stanno effettuando i soccorsi: Grecia, Albania e Italia. 

Il capitano della nave ha fatto sapere che il traghetto è ingovernabile, "sta scarrocciando" ed è finito in acque albanesi. Non rischia di affondare, ma le operazioni di salvataggio sono molto complicate e andranno avanti per tutta la notte. 

Fin da subito molte navi mercantili che si trovavano nel basso Adriatico sono state subito dirottate nella zona e si sono schierate intorno alla Normal Atlantic per provare, con la loro "stazza", a limitare le onde. Dall'Italia sono partite motovedette della Guardia Costiera ed elicotteri della Marina e dell'Aeronautica: da Brindisi si sono mossi due rimorchiatori con a bordo squadre dei vigili del fuoco. In mare anche la nave San Giorgio della Marina Militare.

Alla tv greca Mega, uno dei passeggeri tratti in salvo ha raccontato: "Le nostre scarpe avevano iniziato a fondersi mentre eravamo nella zona della reception". Un altro, in diretta al telefono, ha detto: "Stiamo bruciando e affondando e nessuno è in grado di salvarci. Aiutateci, non lasciateci soli".

Il ministero della Marina Mercantile greca, ha comunicato la lista dei 422 passeggeri a bordo della Norman Atlantic. Gli italiani sono 22, poi 234 greci, 1 rumeno, 2 russi, 6 austriaci, 2 ungheresi 10 svizzeri, 1 croato 8 georgiani, 5 siriani, 1 svedese, 1 canadese, 2 ucraini, 1 egiziano, 18 tedeschi 54 turchi, 2 afgani, 22 albanesi 1 maltese, 7 bulgari, 3 cittadini del Fyrom, 2 inglesi, 3 olandesi, 3 belgi, 9 francesi, 2 iracheni. Sono 56 i membri dell'equipaggio, di varie nazionalità, di cui 22 italiani. 

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio sulla Norman Atlantic: un morto nel traghetto alla deriva

Today è in caricamento