Sabato, 19 Giugno 2021
Cronaca Grosseto

Elicottero del 118 urta cavi elettrici: medico e infermiere cadono nel vuoto

L'incidente a Sassofortino, in provincia di Grosseto, mentre il personale stava cercando di soccorrere una donna in arresto cardiaco. L'elicottero ha colpito i cavi mentre i due si stavano calando con il verricello

Foto di repertorio

SASSOFORTINO (GROSSETO) - Un medico e un infermiere dell’elicottero del 118 "Pegaso 2" sono precipitati da un’altezza di sette metri nel tentativo di soccorrere una donna che aveva avuto un arresto cardiaco in casa.

L'INCIDENTE - L’elicottero ha urtato un cavo elettrico di media tensione mentre i due si stavano calando con il verricello. I due, il medico Riccardo Bolognini e l'infermiere Roberto Marconi, sono entrambi veterani del 118 come ricorda Il Tirreno ( Bolognini ha anche prestato servizio anche durante l'emergenza Concordia) e non sarebbero stati raggiunti da scosse elettriche, ma sono stati ricoverati entrambi con fratture scomposte agli arti inferiori e al bacino. La donna, che nel frattempo era stata soccorsa dai volontari della Pubblica assistenza di Sassofortino e rianimata grazie al defibrillatore, ha avuto un secondo attacco ed è morta.

L'INCHIESTA - L'Agenzia nazionale per la sicurezza del volo (Ansv) ha aperto un'inchiesta sull'incidente, scrive Il Tirreno, e ha inviato un proprio investigatore sul luogo dell'incidente "per acquisire le evidenze utili all'inchiesta di sicurezza" all'elicottero AW-139 marche I-COLK. In seguito all'incidente, alcune decine di utenze sono rimaste senza corrente. Le squadre operative dell'Enel, sul posto con vigili del fuoco, hanno messo in sicurezza l'area e riparato il cavo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elicottero del 118 urta cavi elettrici: medico e infermiere cadono nel vuoto

Today è in caricamento