rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca Milano

Treno deragliato a Milano, chi sono le tre vittime del disastro ferroviario di Pioltello

Per tre donne non c'è stato niente da fare. Altre sei vittime sono ricoverate in codice rosso in vari ospedali della zona

Pierangela Tadini, Giuseppina Pirri e Ida Maddalena Milanesi. Sono loro le tre vittime dell'incidente ferroviario di questa mattina di Pioltello, dove un treno regionale è deragliato.

Treno deragliato a Pioltello, le vittime

Ida Maddalena Milanesi, sessantuno anni, lavorava come chirurgo all'ospedale neurologico Carlo Besta di Milano. Si trovava in una delle carrozze accartocciate dopo l'incidente. Conosciuta e stimata, dopo la laurea di Medicina e chirurgia alla Statale, si era specializzata in radiologia diagnostica, neurologia e radioterapia oncologica, come ricostruisce Alessandro Rovellini su MilanoToday.

Giuseppina Pirri è la vittima più giovane: aveva 39 anni. Originaria di Cernusco sul Naviglio, da un po' si era trasferita a vivere a Capralba, in provincia di Cremona, insieme alla sorella e ai genitori. 

Pierangela Tadini,  51 anni, era nata a Caravaggio ma da anni risultava residente a Vanzago. 

Incidente ferroviario Milano (Ansa, MilanoToday, Vigili del fuoco)

Treno deragliato alle porte di Milano: si indaga per omicidio colposo

Incidente ferroviario, sei feriti in codice rosso

Altre sei persone che si trovavano a bordo del treno sono state soccorse in codice rosso. Una è stata trasferita all'ospedale San Gerardo di Monza, un'altra all'Humanitas di Rozzano e tre sono al San Raffaele. 

I 20 cm di rotaia che hanno ceduto

Venti i feriti in codice giallo e trenta quelli in codice verde per lievi ferite. Altre ottanta persone a bordo del treno non hanno avuto bisogno di essere trasportate in ospedale. 

La notizia su MilanoToday

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno deragliato a Milano, chi sono le tre vittime del disastro ferroviario di Pioltello

Today è in caricamento