rotate-mobile
Domenica, 26 Maggio 2024
Weekend tragico sulle strade / Napoli

Francesco aveva salutato la fidanzata, Martina tornava dalla figlia: vite spezzate sulla Statale 162

Si chiamavano Martina Persico e Francesco Cataldo le giovani vittime del terribile schianto sulla strada statale 162 a Sant'Anastasia

Aveva lasciato la fidanzata alla stazione ferroviaria perché doveva prendere il treno, e poi si era rimesso alla guida della sua Citroen C4 per tornare a casa. A Francesco Cataldo, 27 anni, restava poco più di mezz'ora di guida per arrivare a casa nella frazione di Forchia di Cervino, cinquemila abitanti nella Valle di Sessuola, in provincia di Caserta.

Lungo la strada Statale 162 all'alba di sabato 4 marzo c'era anche Martina Persico, ragazza di trentenne di Massa Lubrense, che viaggiava su una Fiat 500 guidata da un'amica. Aveva lasciato la figlioletta di 7 anni a casa con i genitori. Martina faceva la cantante e si esibiva nei locali della Costiera. La giovane dopo una serata con gli amici si trovava sui sedili posteriori della Fiat 500.

Destini incrociati: l'esatta dinamica dell'incidente avvenuto nel comune di Sant'Anastasia è ancora al vaglio degli inquirenti. Quello che è certo è che la Citroen C4 e la Fiat 500 sono rimaste coinvolte in maxi tamponamento con altre tre vetture: l'impatto è stato talmente violento che i soccorritori hanno fatto fatica a trovare il documento di riconoscimento di Francesco Cataldo dopo che il portafogli era andato praticamente distrutto. Poi sono stati i Carabinieri della stazione di Santa Maria a Vico mettersi in contatto con la madre e il padre del 27enne: nonostante la corsa all'ospedale del Mare di Napoli il 27enne è morto per le ferite riportate nello schianto.

Martina è invece morta sul colpo. Gravissima anche l'amica alla guida della 500, una donna di Pagani in provincia di Salerno ora ricoverata all’ospedale Monaldi dove i medici non hanno ancora sciolto la prognosi. Non sono gravi le altre tre persone rimaste ferite che erano a bordo ognuno della propria auto.

I corpi di Martina Persico e di Francesco Cataldo sono stati trasferiti nel reparto di medicina legale del Secondo Policlinico universitario di Napoli. Le indagini sono affidate ai carabinieri di Castello di Cisterna, della stazione di Sant’Anastasia e del Nucleo Investigativo-Sezione Rilievi del gruppo di Castello di Cisterna.

Con l'auto contro un albero: morte due ragazze, gravi altri due giovani 

Con l'ennesimo gravissimo incidente avvenuto domenica 5 marzo nel trevigiano si allunga ancora di più la scia di sangue sulle strade del weekend: fa inizio anno sono 195 i morti sulle strade italiane negli incidenti durante i fine settimana: fra questi, 73 avevano meno di 35 anni. I dati sono dell'Asaps, associazione amici e sostenitori della polizia stradale e il conto delle vittime parte dal weekend del 30 dicembre.

In questo fine settimana, contando anche le due ragazze morte nel trevigiano, sono già 17 le vittime, di cui sette con meno di 35 anni.  

Continua a leggere Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Francesco aveva salutato la fidanzata, Martina tornava dalla figlia: vite spezzate sulla Statale 162

Today è in caricamento