rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Lo schianto / Treviso

Nicolò morto col furgone in una scarpata, il guardrail rotto poco prima da un altro incidente

Nicolò Piva aveva 26 anni. Il mezzo che guidava è finito fuori strada precipitando in un terrapieno. Non ha trovato ostacoli a rallentare la sua corsa per via di un altro schianto avvenuto 90 minuti prima

Il guardrail non ha bloccato la corsa del suo furgone, era stato sfondato poco prima da un altro mezzo, per un altro incidente. Nicolò Piva, il ragazzo di 26 anni morto all'alba di sabato 24 dicembre lungo la circonvallazione ovest di Castelfranco Veneto, forse si sarebbe potuto salvare. Piva era originario di San Martino di Lupari in provincia di Padova ed era alla guida di un furgone quando ha perso il controllo ed è finito fuori strada terminando la corsa nel terrapieno sottostante. 

Dagli accertamenti fatti dopo lo schianto emerge un dettaglio, non da poco. Appena 90 minuti prima dell'incidente costato la vita a Piva, un altro veicolo era finito fuori strada. Il quel caso il guardrail ha salvato la vita ai due giovani che erano in macchina. Lo stesso guardrail però era rotto quando è stato Piva a finire fuori. Il furgone non ha trovato alcun ostacolo a frenare la sua corsa. Adesso sono in corso accertamenti sul tratto di strada, anche se non risultano segnalazioni per particolari condizioni di pericolo. 

Piva lavorava nella cooperativa sociale Alba Serena col padre e i familiari hanno dato il consenso all'espianto degli organi.

Tutte le notizie su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nicolò morto col furgone in una scarpata, il guardrail rotto poco prima da un altro incidente

Today è in caricamento