Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Taranto

Tragedia sul lavoro: cadono dal cestello della gru, morti due operai

L'incidente questa mattina a Taranto. La piattaforma su cui lavoravano i due operai si sarebbe ribaltata sbalzandoli nel vuoto

E' di due morti il bilancio di un incidente sul lavoro che si è verificato questa mattina in via Galeso al quartiere Tamburi di Taranto. Un cestello semovente di quelli che vengono utilizzati nei cantieri per le ristrutturazioni, si sarebbe ribaltato e i due operai che si trovavano sulla struttura sono morti quasi sul colpo. Sul posto la Polizia di Stato e il personale del 118 che non hanno potuto fare altro che costatare il decesso dei due operai.

I due operai - stando alle prime notizie - erano impegnati nel rifacimento di una facciata di una palazzina. Secondo l'Agi e vittime sarebbero padre e figlio, ma per ora non c'è nessuna notizia ufficiale sull'identità dei due operai.  

Sul posto anche i funzionari dello Spesal (Servizio di prevenzione e sicurezza sui luoghi di lavoro)  e dell'Asl, che dovranno accertare il rispetto delle norme di sicurezza.

Cisl: "Tragedia che ci lascia sgomenti"

''Il drammatico incidente mortale in un cantiere di Taranto, costato la vita a due operai edili, allunga ulteriormente la scia di sangue in edilizia, che si conferma così uno dei settori con il più alto indice di infortuni, spesso mortali. Anche quella odierna è una tragedia inaccettabile e che ci lascia sgomenti, resa più drammatica dalla circostanza che i due operai sono padre e figlio''. Lo ha dichiarato Stefano Macale, segretario nazionale della Filca-Cisl.

''Dall'inizio dell'anno ad oggi i morti sul lavoro sono circa 630, il 20% dei quali nei cantieri. Continuiamo a ripetere che serve una cultura della sicurezza che vada oltre la repressione, ma che abbracci sia la formazione che l'informazione. Su questi temi il governo dovrebbe coinvolgere le parti sociali e il sistema della bilateralità, molto diffuso in edilizia e composto da centinaia di professionisti che in tutta Italia danno il loro contributo quotidiano per la sicurezza e la formazione nel lavoro edile. Un loro coinvolgimento attivo non può che dare un contributo prezioso alla cultura della sicurezza, ponendo così fine a questa intollerabile lista di edili morti sul lavoro'', ha concluso Macale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia sul lavoro: cadono dal cestello della gru, morti due operai

Today è in caricamento