Lunedì, 21 Giugno 2021
Ancona

Choc in ospedale: infermiere si uccide con un'iniezione letale

La tragedia nell'ospedale regionale di Torrette (Ancona). Accanto al corpo è stato trovato un bigliettino rivolto all'ex moglie

Ha inviato un messaggio alla ex moglie e poi si è iniettato un mix letale di farmaci.

Si è suicidato così un 46enne di origini pugliesi ma residente ad Ancona dove lavorava come infermiere nell’ospedale regionale Torrette. 

Nonostante non fosse di turno, intorno alle 21 di ieri l’uomo si è presentato in ospedale chiedendo le chiavi del reparto dove prestava servizio. Poi si è chiuso dentro uno stanzino e ha preparato l’iniezione con cui si è ucciso. Prima del tragico gesto ha mandato alcuni sms alla donna da cui si era separato da anni. 

Inutili i tentativi disperati di rianimarlo quando è stato trovato dai sanitari. Sul posto sono intervenuti gli agenti di Polizia che non hanno dubbi su quanto accaduto in quella stanzetta del reparto ospedaliero. I poliziotti avrebbero anche trovato anche un biglietto dell’uomo proprio per la moglie. (Da AnconaToday)
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Choc in ospedale: infermiere si uccide con un'iniezione letale

Today è in caricamento