Lunedì, 15 Luglio 2024
Fine del calvario / Milano

Assolto l'infermiere arrestato per violenza sessuale su due 80enni: "Un grosso equivoco"

Lo scorso anno l'uomo era finito agli arresti domiciliari ed era stato licenziato dopo le accuse di due anziane. Il 60enne si era sempre dichiarato innocente

È stato dichiarato innocente l'operatore socio sanitario arrestato lo scorso anno con l'accusa di violenza sessuale aggravata per presunte molestie su due pazienti di 82 e 83 anni. L'uomo, 60 anni, incensurato, era impiegato da 14 anni presso l'ospedale milanese Gaetano Pini. In seguito alle accuse la cooperativa di cui era dipendente lo aveva licenziato ed era finito ai domiciliari. Oggi, 10 luglio, il tribunale di Milano lo ha assolto ritenendo che "non sia stata raggiunta o non sia stata dimostrata con chiarezza la prova". Alla lettura della sentenza il 60enne è scoppiato in lacrime. Per lui la procura aveva chiesto 7 anni di carcere. "È stato un grosso equivoco", hanno spiegato le legali dell'oss, Maria Cristina Tognoni e Maria Pia Licata. "È  un uomo che ha sempre avuto una condotta ineccepibile sia nella vita privata, sia nel lavoro dove era apprezzato da tutti".

Le anziane lo avevano riconosciuto da alcune foto

Per l'operatore socio sanitario di origini peruviane e residente nella provincia di Bergamo, il calvario è iniziato quando le due anziane ricoverate nel reparto di riabilitazione hanno raccontato ai propri familiari di essere state molestate mentre l'uomo si occupava della loro igiene personale. Nel corso di un'audizione protetta e attraverso alcune foto le due ottantenni lo avevano indicato con sicurezza come il responsabile dei presunti abusi. Al termine delle indagini coordinate dal pubblico ministero Rosaria Stagnato e dall'aggiunto Letizia Mannella, il giudice per le indagini preliminari Giulio Fanales aveva quindi firmato un provvedimento di arresti domiciliari.
Al termine del dibattimento è stato assolto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assolto l'infermiere arrestato per violenza sessuale su due 80enni: "Un grosso equivoco"
Today è in caricamento