rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
SALUTE

Influenza ed epidemia di varicella in arrivo, gli esperti: "Niente antibiotici"

Si avvicinano le settimane più nere dell'epidemia influenzale: oltre mezzo milioni gli italiani che saranno colpiti. Allarme per virus intestinali. L'appello dei medici: "Fondamentale non assumere antibiotici"

Sono in arrivo le settimane "più nere" dell'epidemia influenzale. La curva epidemica è infatti in forte crescita e il picco si avvicina. "Ci aspettiamo nell'ultima settimana oltre mezzo milione di italiani contagiati". A fare il punto all'Adnkronos è il virologo dell'Università degli Studi di Milano, Fabrizio Pregliasco, che spiega come "ancora una volta i più colpiti saranno i bambini".

Al virus influenzale si aggiunge anche una vera e propria "epidemia" di varicella e il virus gastrointestinale, "che ancora circola nelle scuole".

Insomma, il quadro non è dei più rosei. "Molto dipenderà dal clima: se le temperature si manterranno fredde, i casi continueranno ad aumentare, altrimenti il picco potrebbe essere vicino", dice il virologo.

PROTEZIONI. "Per cercare di proteggersi - raccomanda - è utile curare idratazione e alimentazione, che deve essere ricca di frutta e verdura. Aerare spesso i locali chiusi è molto importante, mentre i probiotici aiutano colonizzando l'intestino e sembrano essere utili per le difese immunitarie; infine, in questo periodo è ancor più importante del solito curare il lavaggio delle mani".

AVVERTENZE: NIENTE ANTIBIOTICI. ''E' fondamentale - spiega il presidente SIMG, Claudio Cricelli - non assumere antibiotici, innanzitutto perchè sono inattivi sui virus, non solo influenzali ma anche respiratori. Inoltre un uso indiscriminato rende questi farmaci inefficaci, aumentando il rischio di resistenze nei loro confronti da parte dei batteri. E' compito del medico giudicare se l'influenza può essersi complicata (succede nel 15-20% dei casi) a tal punto da intraprendere una terapia con antibiotici''

CURE. Secondo gli esperti, per affrontare l'influenza al meglio basta prendere poche precauzioni: ''La durata della malattia è di 4-5 giorni ed è consigliabile il riposo a casa per un pronto recupero. Può essere utile l'assunzione di antipiretici oppure di antinfiammatori, in grado di controllare la febbre, il dolore muscolo-scheletrico e i processi infiammatori provocati dall'infezione. Questi medicinali di automedicazione devono essere assunti responsabilmente tenendo conto di un adeguato periodo di terapia (solitamente 3 giorni) e delle dosi indicate. E' importante non cambiare i farmaci tra loro e completare il ciclo di terapia prescritto''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Influenza ed epidemia di varicella in arrivo, gli esperti: "Niente antibiotici"

Today è in caricamento