rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Macerata

Insegnante muore nel suo letto, cadavere ritrovato dopo 6 mesi

Il professor Roberto P. era morto lo scorso febbraio, nel periodo delle fitte nevicate e del grande freddo. Non era sposato e non aveva figli. Solo adesso l'odore del suo corpo in decomposizione ha insospettito i vicini che hanno chiamato le forze dell'ordine

Da febbraio nessuno aveva più incontrato il maestro Roberto. Ma nessuno ha pensato di andarlo a cercare a casa. Ed è proprio nella sua casa che Roberto P. è stato ritrovato, domenica mattina, quando i vigili del fuoco si sono recati nella sua abitazione allertati dallo strano odore che proveniva dal suo appartamento.

Al momento dell'apertura della porta, il tragico scenario. Roberto P. era morto da sei mesi. Il suo cadavere - ritrovato ancora nel letto con la coperta invernale addosso, ormai era in totale decomposizione.

L'uomo non era sposato e non aveva figli.

E i vicini? Nessuno si è accorto della sua assenza. Quanto all'odore, solo ora - dopo mesi - iniziava a sentirsi "un po' di puzza". Il motivo? Il prof. Roberto è morto nel periodo delle fitte nevicate. L'insegnante era solito sigillare gli infissi con il nylon per evitare gli spifferi di aria fredda. Questo ha praticamente reso la sua abitazione 'ermetica'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Insegnante muore nel suo letto, cadavere ritrovato dopo 6 mesi

Today è in caricamento