Domenica, 16 Maggio 2021
Brescia

Interrompe la quarantena per una passeggiata, lo ritrovano morto nel fiume

Dopo due giorni di ansia e preoccupazione è stato ritrovato senza vita il corpo di un anziano di Brescia

Foto di repertorio

Non si avevano sue notizie da mercoledì, quando, poco dopo mezzogiorno, ha deciso di rompere la quarantena per una passeggiata. Le ricerche di un anziano di 88 anni residente a Brescia si sono interrotte ieri attorno alle 16, quando il suo cadavere è stato ritrovato nel fiume Mella.

Nessun segno di violenza, nessuna patologia particolare, nessun problema depressivo: l'anziano - riferisce BresciaToday - con ogni probabilità è semplicemente caduto in acqua, dove ha perso la vita. Fin dal primo pomeriggio di mercoledì i carabinieri di Brescia coadiuvati dalla Protezione civile si sono messi alla ricerca dell'anziano, utilizzando per la perlustrazione anche un elicottero. 

Ogni sforzo è stato vano: l'uomo, originario di Concesio, quasi certamente è deceduto già nel pomeriggio di mercoledì. Il cadavere è stato avvistato a circa 200 metri a valle di una passerella pedonale, riverso in mezzo metro d'acqua. Il recupero è stato effettuato a mano, adagiando la vittima su una semplice barella. Sul corpo non verrà effettuata autopsia, la salma è stata portata alla camera mortuaria dell'ospedale Civile in attesa della sepoltura.  
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Interrompe la quarantena per una passeggiata, lo ritrovano morto nel fiume

Today è in caricamento