Lunedì, 26 Luglio 2021
Isis

Isis, arrestato italiano: "Voleva fare il terrorista"

L'uomo è stato fermato nella zona di Erbil, nel Kurdistan iracheno. Detenuto presso il dipartimento antiterrorismo, si sospetta volesse arruolarsi con i miliziani jihadisti

E' detenuto dal luglio 2014 a Erbil perché su di lui grava il sospetto di voler far parte delle milizie jihasiste. Sarebbe arrivato in Iraq dalla Turchia con tutti i documenti necessari. E' l'italiano arrestato per terrorismo: l'annuncio era arrivato dal presidente del Kurdistan iracheno Mossoud Barzani, in un'intervista al quotidiano "Al Hayat". La notizia è stata confermata dal ministro degli Esteri Paolo Gentiloni. 


Conferma l'arresto anche l'ambasciatore italiano in Iraq Massimo Marotti. L'uomo sarebbe stato fermato mesi fa e adesso la sua custodia è gestita sia dalle autorità italiane che da quelle locali. Adesso si trova presso il dipartimento antiterrorismo. L'ambasciata tiene i contatti con la famiglia ma le indagini da parte delle autorità di Erbil sono ancora in corso e la Farnesina non ha voluto dare ulteriori dettagli sull’accaduto e sull’identità del fermato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isis, arrestato italiano: "Voleva fare il terrorista"

Today è in caricamento