Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

L'Italia brucia, incendi in tutto il Paese: "La maggior parte di origini dolose"

Continua l'ondata di incendi che ha costretto i Vigili del Fuoco ad intervenire su tutto il territorio nazionale. Flagellata la Sicilia, la situazione è critica anche in Puglia, Campania e Lazio

Incendio sul Vesuvio (FOTO ANSA)

Fuoco e fiamme sull'Italia: sono ormai diventati migliaia gli incendi che hanno costretto i Vigili del Fuoco ad intervenire sul tutto il territorio nazionale per contrastare questa ondata di roghi che stanno distruggendo ettari di boschi e vegetazione. Secondo la Protezione civile, co-responsabili dei roghi, spesso di natura dolosa, sono l'estrema siccità e le alte temperature che favoriscono lo sviluppo degli incendi.

Dispiegati centinaia di mezzi antincendio, elicotteri di diverse Forze armate e aerei Canadair a supporto degli oltre 800 uomini in azione.

È la Sicilia la zona più colpita con 458 operazioni di spegnimento nella giornata di martedì 11 luglio e centinaia già nella sola mattinata di mercoledì 12 luglio, in cui è stata coinvolta la provincia di Catania. Seguono la Puglia, la Calabria, la Campania ( province di Salerno e Napoli su tutte) e il Lazio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le maggiori criticità sono state evidenziate, appunto in Sicilia, nel Catanese e nei comuni del Siracusano. Calampiso, famoso villaggio turistico a due passi da San Vito Lo Capo, un resort è stato circondato dalle fiamme. Sono circa settecento i turisti evacuati con le barche (qui l'articolo completo). 

Ma c'è grande apprensione anche in Campania dove bruciano le pendici del Vesuvio nei comuni di Ercolano, Torre del Greco e Boscotrecase. Una colonna di fumo denso e aria irrespirabile ha costretto le forze dell'ordine a far evacuare le abitazioni della zona.

OGGI 1.130 INTERVENTI L’Italia brucia: oggi fino alle ore 18 si sono registrati oltre 1.130 interventi dei Vigili del Fuoco su tutto il territorio per gli incendi boschivi e di vegetazione. Sono stati dispiegati oltre 350 automezzi antincendio a supporto degli 800 Vvf in azione. Ancora una volta è la Sicilia a confermarsi come la zona in cui sono stati effettuati il maggior numero di operazioni di spegnimento, 458. Seguono la Puglia con 241 interventi, la Calabria con 226, la Campania con 221 e il Lazio con 214.

Maggiori criticità sono state evidenziate in Sicilia nei comuni di Naso e Mirto (ME), nel comune di Catania e nei comuni limitrofi di Adrano e Caltagirone (CT), nei comuni di Siracusa ed Enna, nei comuni di Monreale e Blufi (PA). In quest’ultimo sono state da poco evacuate circa 20 persone anziane da una casa di riposo e 3 famiglie da un’abitazione. Grandi e molteplici incendi hanno interessato anche la Campania. Le situazioni più critiche si registrano alle pendici del Vesuvio nei comuni di Ercolano, Torre del Greco e Boscotrecase. Interventi rilevanti anche nella provincia di Foggia, nelle province di Latina e Roma e a Reggio Calabria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Italia brucia, incendi in tutto il Paese: "La maggior parte di origini dolose"

Today è in caricamento