rotate-mobile
Venerdì, 27 Gennaio 2023
Il caso / Bolzano

Piomba in casa del fratello e lo accoltella, arriva la condanna per Ivo Rabanser

L'uomo è stato riconosciuto colpevole di tentato omicidio. I fatti risalgono al 30 ottobre del 2021 quando, dopo anni in cui aveva fatto perdere le proprie tracce, si è presentato alla porta del parente e lo ha aggredito

Otto anni di carcere. Questa la condanna inflitta a Ivo Rabanser, l'uomo di 42 anni riconosciuto colpevole del tentato omicidio del fratello Martin avvenuto a Selva di Val Gardena (Bolzano) il 30 ottobre del 2021. Ivo Rabanser è stato processato col rito abbreviato.

Ivo Rabanser sembrava svanito nel nulla, da anni aveva interrotto ogni rapporto con la sua famiglia d'origine e viveva a Verona. La sera del 30 ottobre però si presenta in casa del fratello Martin e lo accoltella ferendolo gravemente. La moglie di Martin, Monika Lardschneider, riusce a fuggire e a dare l'allarme.

Il giudice, nell'emettere la sentenza, non ha accolto la tesi della difesa. Secondo i legali di Ivo Rabasen l'uomo aveva desistito dal suo progetto di morte e non aveva volontariamente inferto il colpo fatale al fratello. Adesso dovrà anche pagare delle provvisionali di 50.000 euro al fratello e di 20.000 euro alla cognata. 

Il movente del tentato omicidio non è mai stato svelato dall'imputato, che è stato comunque riconosciuto capace di intendere e di volere da una perizia psichiatrica.  

Tutte le notizie su Today.it

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piomba in casa del fratello e lo accoltella, arriva la condanna per Ivo Rabanser

Today è in caricamento