rotate-mobile
Giovedì, 9 Febbraio 2023
Omicidi

Igor Vaclavic, a che punto sono le ricerche del killer di Budrio

Sono trascorsi quattro giorni dall'ultimo contatto, ma del super ricercato ancora non c’è traccia. Una delle ipotesi è che possa essere fuggito su una zattera rubata ad un contadino. Riaperto il bar dove è stato ucciso Davide Fabbri. La moglie: "Era la sua vita, lo faccio per lui"

BOLOGNA - Che fine ha fatto il killer di Budrio? Sono trascorsi ormai quattro giorni dall’ultimo contatto, ma di Igor Vaclavic, alias Ezechiele Norbert Feher, ancora non c’è traccia.

Dalla caserma dei carabinieri di Molinella, alle porte di Bologna, punto di appoggio per circa un migliaio tra Cacciatori "Calabria", "Tuscania", Gis e tiratori scelti, il pm Marco Forte non fa trapelare alcuna notizia sull'avanzamento delle indagini sul killer che ha freddato il barista di Budrio, Davide Fabbri, la sera dell’1 aprile e, una settimana dopo, la guardia ambientale volontaria Valerio Verri.

Dopo aver ferito la stessa sera un’altra guardia, l’uomo a cui si dà la caccia da oltre dieci giorni ha abbandonato l’auto lungo l’argine di un fiume a Molinella ed è scappato a piedi per la campagna. 

LE RICERCHE  DEL KILLER DI BUDRIO: SPARITA UNA BARCA

Secondo fonti vicine alle indagini da un paio di giorni non si trova più una zattera in dotazione ad un contadino della zona. La notizia è emersa durante il perlustramento in corso da parte dei carabinieri lungo i casolari che costeggiano i canali, nella zona delle ricerche. La piccola imbarcazione era utilizzata dal proprietario per spostarsi nell'area non bonificata, dove è in corso da sabato sera la caccia all'uomo.

Killer di Budrio: a che punto sono le ricerche di Igor Vaclavic

E proprio nell'acqua finivano le tracce fiutate dai cani, che per due volte avrebbero perso la pista in prossimità dei numerosi canali della zona. L'ipotesi, al momento solo tale, degli inquirenti è che il fuggiasco possa averla rubata e poi occultata, in attesa della notte per fuggire.

RIAPERTO IL BAR DI BUDRIO 

Intanto, a dieci giorni dall’omicidio, Maria Sirica, moglie del barista ucciso, si è convinta ad alzare nuovamente le saracinesche del negozio. “Ho deciso di riaprire per lui. Questa era la sua vita: si alzava per venire qui giù e ci stava fino a ora di andare a dormire”, ha detto la donna. “Il ricordo di quella pistola puntata in faccia prima di uscire dal bar non lo scorderò mai – ha spiegato Maria -. Poteva uccidere anche me. Mi è rimasta la paura. Quella ti rimane dentro per sempre”.

IL KILLER DI BUDRIO IN FUGA: GLI AGGIORNAMENTI SU BOLOGNATODAY

Killer di Budrio: a che punto sono le ricerche di Igor Vaclavic

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Igor Vaclavic, a che punto sono le ricerche del killer di Budrio

Today è in caricamento