rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
La ricostruzione / Napoli

I ladri che prendono a calci e pugni i poliziotti che li hanno fermati

Gli agenti poi hanno raggiunto e bloccato uno dei fuggitivi, mentre l'altro è riuscito a dileguarsi

Fermati per un'identificazione, hanno reagito aggredendo i poliziotti. La vicenda è avvenuta ieri pomeriggio a Napoli, quando gli agenti del "reparto prevenzione crimine Campania", durante un servizio di controllo del territorio, hanno fermato un'auto con a bordo due uomini in corso Arnaldo Lucci. Durante le fasi di identificazione, i due hanno aggredito i poliziotti con calci e pugni, per poi darsi alla fuga in direzioni diverse.

Gli agenti poi hanno raggiunto e bloccato uno dei fuggitivi, mentre l'altro è riuscito a dileguarsi. I poliziotti hanno rinvenuto nell'auto un coltello lungo 18 centimetri, una confezione di guanti in lattice e una cassaforte, accertando che quest'ultima era stata rubata la notte precedente da un'abitazione di via Orazio.

L'uomo, un 33enne georgiano con precedenti di polizia e irregolare sul territorio nazionale, è stato arrestato per furto, lesioni personali, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, nonché denunciato per ingresso e soggiorno illegale in Italia. La cassaforte è stata restituita alla proprietaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I ladri che prendono a calci e pugni i poliziotti che li hanno fermati

Today è in caricamento