Mercoledì, 21 Aprile 2021

Migranti, nuovi arrivi a Lampedusa: sì alla nave-quarantena

Continuano gli sbarchi autonomi sull'isola. Nelle ultime ore un gommone partito dalla Libia con 160 persone a bordo è stato intercettato a poche miglia dall'isola. Accelerazione per la nave per la quarantena dei migranti

Persone sbarcate a Lampedusa nell'autunno scorso in una foto Ansa

Nuovi arrivi a Lampedusa, "traffico" sulla rotta del Mediterraneo Centrale: continuano gli sbarchi autonomi sull'isola, inoltre un gommone partito dalla Libia con 160 persone a bordo è stato intercettato ieri sera da Guardia Costiera e Guardia di Finanza a una decina di miglia nautiche da Lampedusa. Saranno sbarcati sul molo Favaloro. Ci sarebbe anche un secondo gommone con 46 persone a bordo: il natante sarebbe in avaria in zona SAR maltese secondo quanto riferito da Alarm Phone. Ci sarà a breve una nave ad hoc per la quarantena dei migranti a Lampedusa: soluzione richiesta a gran voce da giorni dagli amministratori locali e dalla regione, l'hotspot non ha più posti a disposizione. C'è stata un'accelerata e il ministro dell'Interno Lamorgese avrebbe già rassicurato in tal senso: è in vista l'avvio delle procedure per l’affidamento dell’incarico. Si attendono comunicazioni ufficiali in merito. 82 migranti nelle scorse ore sono stati trasferiti in Sicilia, tra cui donne incinte e bambini, dopo avere passato la notte in una tenda sulla banchina.

Il Capo Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'Interno, Prefetto Di Bari, ha dato ieri sera notizia al sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna, "che sono state aperte le buste di gara per l'uso di una nave che possa ospitare a bordo i migranti in quarantena". "Tutto ciò è stato possibile perché il Prefetto Di Bari è stato nominato, con apposita ordinanza del Capo della Protezione Civile Borrelli, soggetto attuatore per l'emergenza migranti". A darne notizia è lo stesso sindaco di Pozzallo, Roberto Ammatuna. Già oggi "si dovrebbe passare all'aggiudicazione definitiva del servizio, sgravando così di un onere al momento particolarmente pesante le città sedi dei punti di prima accoglienza", dice. ''Si tratta di una notizia molto importante - afferma il sindaco Ammatuna - soprattutto con l'approssimarsi della bella stagione che porterà indubbiamente ad una intensificazione degli sbarchi''. ''Ancora una volta - conclude il primo cittadino di Pozzallo - risposte celeri e certe, rispetto agli impegni assunti, da parte del Viminale che continua ad essere il vero punto di riferimento per i territori''.

Continua la "preoccupazione" del Garante nazionale per i diritti dei detenuti e delle persone private della libertà personale "per la situazione di arrivo dei migranti sulle nostre coste e delle condizioni che si stanno determinando in un momento di difficoltà per numeri, possibilità di spostamenti e necessità di prevenzione del contagio. L'isola di Lampedusa è, come altre volte, al centro della difficoltà e al contempo snodo verso altri meno precari ripari di coloro che al suo porto sono giunti". Il Garante nazionale, si legge nel bollettino diffuso oggi, "condividendo la necessità sia di un urgente intervento a livello locale, sia di una ipotesi strategica di più ampio respiro relativa alla gestione dell'accoglienza in luoghi e spazi in grado di garantire il pieno rispetto della dignità tra le persone, ha nuovamente assicurato il Ministero dell'interno circa la propria volontà di cooperare per individuare soluzioni meno problematiche per tutti gli attori in gioco, persone migranti, abitanti dell'isola, operatori, Forze di Polizia, una volta però che si sia riconosciuta l'insostenibilità della situazione presente".

Nel frattempo ''Sea-Watch'' ha inviato una lettera al Garante nazionale "esprimendo seria preoccupazione per le condizioni alle quali sono sottoposte le persone straniere accolte a Lampedusa in questo periodo di emergenza legata all'epidemia di Covid-19 e alla conseguente accentuata vulnerabilità delle stesse". La Ong ha denunciato "le condizioni di permanenza all'interno dell'hotspot, decisamente inadeguato a essere considerato luogo di quarantena".

Invisibili e fondamentali: ma la regolarizzazione dei migranti sarà (di nuovo) un accordo al ribasso

Continua a leggere su Today.it

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migranti, nuovi arrivi a Lampedusa: sì alla nave-quarantena

Today è in caricamento